Sprar di Conza a rischio chiusura: "Ci sono in gioco diversi posti di lavoro"

Lanciata una raccolta firme a sostegno del progetto

L’associazione “Io voglio restare in Irpinia” ha lanciato un appello e una raccolta firme per il rischio chiusura dello Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Conza della Campania, al quale è legato il lavoro e il futuro di 34 persone. Scadrà lunedì prossimo, 1 luglio, infatti, il termine relativo alla presentazione di progetti di accoglienza nell'ambito della rete SPRAR . Quest'anno, il Comune di Conza della Campania - per ragioni non ben definite - ha deciso di non rinnovare il progetto, lasciando per strada 20 beneficiari e 14 operatori e decretando, conseguentemente, la chiusura del Centro.

Gli Sprar sono istituti di seconda accoglienza (riconosciuti come esempio positivo in tutta Europa) attivati dalla rete degli enti locali e dalle realtà del terzo settore e accedono al Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell’Asilo. In Italia, ospitano 23mila rifugiati e richiedenti asilo in 400 Comuni. Hanno una natura sostenibile, fatta di numeri contenuti e modelli di integrazione rodati. Grazie al sistema Sprar, i richiedenti asilo hanno la possibilità di imparare l’italiano, svolgere attività utili alla comunità, frequentare tirocini e stage per l’inserimento lavorativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perché dunque chiudere lo Sprar di Conza della Campannia? Si chiedono dall’associazione che nell’appello rivolto ad istituzioni e cittadini scrive: “Chiediamo all'amministrazione comunale di fare un passo indietro e permettere alla comunità di proseguire il lavoro di accoglienza svolto finora”. L’associazione punta a raccogliere 500 firme e nelle prime ore dopo il lancio già si registra un buon risultato: sono state, infatti, raccolte oltre la metà delle sottoscrizioni utili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon si prepara ad aprire a Mercogliano: previste 70 assunzioni

  • A Dentecane l'ultimo saluto al Cavaliere Garofalo, re indiscusso del Pantorrone

  • Il bonus di mille euro ai professionisti nel Decreto di agosto

  • Giovanissimo irpino muore in vacanza in Calabria

  • Coronavirus a Volturara, effettuato tampone su caso sospetto: l'annuncio del sindaco

  • Emergenza idrica in Irpinia, la lista dei comuni senza acqua aggiornata al 30 luglio 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento