rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Riforma Cartabia, prima vertenza proposta con il nuovissimo rito accelerato dinanzi al Giudice di pace di Avellino

Il ricorso è stato depositato stamane dallo studio legale di Salvia

Ieri è entrata in vigore la riforma Cartabia che si pone l’arduo compito di ridurre i tempi di giustizia delle cause civili e penali e degli arretrati che più volte hanno indotto la Corte di giustizia europea a comminare severe condanne allo Stato italiano per la ritardata attesa degli utenti. In quest’ottica deflattiva dinanzi al Giudice di Pace la riforma ha previsto un rito unico estremamente accelerato che dovrebbe condurre alla decisione delle vertenze in tempi rapidissimi: il cosiddetto rito semplificato di cognizione, con un’attività istruttoria solo eventuale ed un immediato contatto della parte con il Giudice considerato che non si procederà più a notificare la citazione a data fissa bensì a depositare un ricorso nella cancelleria dell’Autorità procedente. Questa mattina presso il ruolo generale degli uffici del Giudice di pace di Avellino è stato depositato il primo ricorso con rito semplificato della nuova era; nei prossimi giorni un magistrato esperto, la dottoressa Gerarda Fiore esaminerà la prima controversia proposta con il rito unico accelerato sperando che davvero i tempi di giustizia siano minimi come auspicato. Negli uffici del Giudice di pace di Avellino regna un cauto ottimismo sulla riduzione dei tempi di giustizia come appreso stamane al deposito del primo ricorso proposto dallo studio di Salvia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma Cartabia, prima vertenza proposta con il nuovissimo rito accelerato dinanzi al Giudice di pace di Avellino

AvellinoToday è in caricamento