menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La richiesta dei sindaci dell'Alta Irpinia: "Riconvertiamo la Sps di Bisaccia in un ospedale"

Ventotto comuni irpini a sostegno del primo cittadino Arminio, nella richiesta avanzata al Governatore De Luca e alla Direttrice Generale dell'Asl di Avellino Maria Morgante

Ventotto comuni dell'Alta Irpinia, a sostegno della richiesta avanzata dal sindaco di Bisaccia Marcello Arminio al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e alla Direttrice Generale dell'Asl di Avellino Maria Morgante: riconvertire la Sps di Bisaccia in struttura ospedaliera.

29 Comuni dell'Alta Irpinia firmatari della richiesta

La richiesta avanzata dall'amministrazione comunale di Bisaccia fa seguito alla lettera, già inviata lo scorso 15 marzo alle istituzioni sanitarie locali e regionali, nella quale si invitava a prendere in considerazione l'idea di utilizzare la Struttura Polifunzionale per la Salute, ex Ospedale "Di Guglielmo", ai fini del contrasto all'emergenza Covid-19.

In particolare, nella missiva, si richiede la riconversione della struttura mediante l'utilizzo degli spazi rimasti disponibili, senza pregiudicare l'attuale destinazione a Sps e Rsa, attraverso l'aggiunta di un pronto soccorso adeguato con l'aggiunta di laboratorio di analisi e reparto di radiologia. 

A sostegno della richiesta del sindaco Arminio, i primi cittadini dei comuni di: Andretta, Aquilonia, Bagnoli Irpino, Calitri, Cairano, Calabritto, Caposele, Cassano Irpino, Castelfranci, Conza della Campania, Guardia dei Lombardi, Lacedonia, Lioni, Montella, Monteverde, Morra de Sanctis, Nusco, Rocca San Felice, Sant'Angelo dei Lombardi, Sant'Andrea di Conza, Scampitella, Senerchia, Teora, Torella dei Lombardi, Trevico, Vallata, Vallesaccarda, Villamaina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento