rotate-mobile
Attualità

Avellino ospita ReStartApp: "Una formazione intensiva per giovani con progetti innovativi e sostenibili"

Gli aspiranti imprenditori selezionati saranno impegnati in lezioni, laboratori di creazione d'impresa, attività interdisciplinare con gli interlocutori del territorio e trarranno ispirazione dalle testimonianze di professionisti di successo ed ex partecipanti delle scorse edizioni

L’impegno di Fondazione Edoardo Garrone al fianco dei giovani imprenditori prosegue. Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con ReStartApp, un campus di 10 settimane di formazione intensiva per giovani che hanno un’idea d’impresa da realizzare sul territorio appenninico. L'iniziativa nasce nel 2014 all'interno del Progetto Appennino, attraverso il quale si mette a disposizione dei territori appenninici una serie di strumenti e competenze rivolti alla nascita di nuove imprese e alla piena valorizzazione del tessuto imprenditoriale esistente, anche grazie alla creazione di reti capaci di condividere risorse, conoscenze e opportunità, efficientare processi ed elaborare nuove proposte per nuovi mercati.

Avellino ospita la dodicesima edizione di ReStartApp

Casino del Principe ospita il Campus ReStartApp

L'edizione 2022 del campus ReStartApp, presentata questa mattina presso Villa Amendola, vede protagonisti sette giovani aspiranti imprenditori con progetti innovativi e sostenibili ed è realizzata in collaborazione con il Comune di Avellino, il Comune di Mercogliano e con la Fondazione Polo Terra, in rappresentanza dell'Area Vasta di Avellino.

Lezioni in aula, laboratori di creazione d'impresa e testimonianze di imprenditori di successo

A Casino del Principe, dal 27 giugno al 7 ottobre 2022, i sette aspiranti imprenditori selezionati saranno impegnati in un programma formativo intensivo articolato tra lezioni in aula, laboratori di creazione e sviluppo d'impresa ma anche testimonianze e casi di successo: "Tratteremo tematiche che hanno una stretta connessione con quelle che sono gli ultimi obiettivi delle idee d'impresa candidate, sempre più fortemente orientate alla sostenibilità - afferma Alessandra Gentile, coordinatrice del campus - idee innovative ed inclusive spaziando dalla filiera agricola a quella turistico-ricettiva. Ai partecipanti vogliamo fornire elementi e fondamenti legati ai principi di conduzione di azienda e testimonianze di giovani imprenditori che ce l'hanno fatta, professionisti che tutti i giorni lavorano sul territorio e si scontrano con i problemi quotidiani". 

"In aula, i ragazzi saranno immersi in lezioni frontali per dare loro conoscenze riguardanti la gestione aziendale. Poi, ci saranno momenti più ampi di confronto e la maggior parte delle ore sarà dedicata al laboratorio di creazione d'impresa dove i progetti saranno accompagnati nella crescita e nella creazione del business plan - spiega Alessandra Gentile - ci saranno anche le testimonianze di ex partecipanti ai campus degli anni passati, ottima fonte d'ispirazione perchè hanno attraversato lo stesso percorso. Sono più di 50 le imprese che si sono affermate e radicate a partire dalla nostra iniziativa" sottolinea. 

"I progetti scelti sono stati selezionati perchè sono fortemente ispirati agli obiettivi del campus tra cui rendere concrete le proprie idee e farle attecchire sul territorio. Un altro scopo sarà l'interazione dei partecipanti con gli interlocutori del territorio attraverso un'attività interdisciplinare che abbiamo messo a punto lo scorso anno e che ha riscosso un grande successo. I ragazzi, alla chiusura del campus, si scontreranno con i problemi delle realtà locali, quindi è importante che abbiano gli strumenti utili per poter dialogare con il territorio e farsi promotori della propria idea" conclude la coordinatrice del campus. 

Un'opportunità di ampliamento delle reti

"Anche quest'anno, grazie alla collaborazione con il partenariato locale, portiamo su un territorio specifico un progetto di respiro nazionale che esprime un importante valore proprio nel confronto che si realizza in aula tra imprenditori provenienti da diverse aree del Paese e genera per tutti arricchimento e opportunità di ampliamento delle reti" ha commentato Francesca Campora, direttore generale di Fondazione Edoardo Garrone.

Sindaco Festa: "Siamo fieri di dare ai giovani un'occasione di crescita"

"Per Avellino e per il tessuto imprenditoriale e sociale della sua Area Vasta, ospitare il campus ReStartApp e il Progetto Appennino nel suo complesso rappresenta una grande opportunità che si colloca nel solco della strategia dell'Amministrazione comunale a sostegno delle giovani generazioni - ha dichiarato il Sindaco di Avellino, Gianluca Festa - attraverso il campus ReStartApp siamo fieri di poter dare ai giovani, del nostro territorio e non solo, una preziosa occasione di crescita professionale e la possibilità di concretizzare le proprie idee e realizzare i propri sogni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino ospita ReStartApp: "Una formazione intensiva per giovani con progetti innovativi e sostenibili"

AvellinoToday è in caricamento