Referendum sul taglio dei Parlamentari: le disposizioni della Prefettura

Tutte le informazioni utili nel comunicato

Indizione per domenica 29 marzo 2020 di un referendum costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari. Di seguito il comunicato diffuso dalla Prefettura di Avellino.

Si comunica che nella gazzetia ufficiale- serie generale n. 23 del 29 gennaio 2020 è stato pubblicato il d.P.R. 28 gennaio 2020 con il quale è stato indetto, per il giorno di domenica 29 marzo 2020, il referendum costituzionale, ai sensi dell'articolo 138, secondo comma, della costituzione, confermativo del testo della legge costituzionale concernente «modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato in seconda votazione a maggioranza assoluta, ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna camera, pubblicato nella gazzetta ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Il testo del quesito referendario è il seguente:

"approvate il testo della legge costituzionale concernente "modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal parlamento e pubblicato nella gazzetta ufficiale della repubblica italiana- serie generale n. 240 del 12 ottobre 2019?".

Per tale referendum le operazioni di voto si svolgeranno nella giornata di domenica 29 marzo 2020, dalle ore 7 antimeridiane alle ore 23, ai sensi dell'art. L, comma 399, primo periodo, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014) e le operazioni di scrutinio avranno inizio in prosieguo subito dopo la chiusura della votazione e l'accertamento del numero dei votanti.

****

ai sensi della legge 459/2001, anche in occasione del referendum costituzionale di domenica 29 marzo 2020 gli elettori italiani residenti all'estero saranno chiamati ad esprimere, per corrispondenza, il proprio diritto di voto.

Al medesimi elettori e', tuttavia, riconosciuta la possibilita' di optare per il voto in italia.

A tal fine gli elettori interessati dovranno far pervenire l'opzione, per posta o mediante consegna a mano, all'ufficio consolare competente improrogabilmente entro il 10° giorno successivo alla indizione dei referendum e, cioe' - intendendosi riferito tale termine alla data di pubblicazione del decreto di indizione nella gazzetta ufficiale, serie generale, n. 23 del 29.01.2020 - entro sabato 8 febbraio 2020.

Per maggiori e piu' dettagliate informazioni i cittadini interessati potranno rivolgersi ai consolati o ai comuni di residenza, dove e' possibile, tra l'altro, reperire il modulo per comunicare l'opzione del voto in italia.

Si prega di dare alla suindicata notizia la piu' ampia e ripetuta forma di divulgazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Campania arriva Burian: ondata di gelo e temperature polari

  • Coronavirus a Montemarano: 5 bambini in età scolare positivi al Covid

  • Spostamenti per andare dai congiunti e ospiti a casa: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il pizzaiolo Maglione aderisce alla manifestazione pacifica #Ioapro: "Lavorare è un diritto"

  • Tragedia ad Avellino, donna muore dopo una caduta accidentale in casa

  • Nuovo Dpcm: sei regioni in zona gialla, due rossa e il resto in arancione

Torna su
AvellinoToday è in caricamento