rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Summonte

Summonte raccoglie beni per ucraini: consegnati 38 pacchi al Centro Ucraini di Avellino

Tante le persone che hanno donato materiale di prima necessità come cibo, coperte, farmaci, indumenti e scarpe

"Il Comune di Summonte insieme al Servizio Civile ha cominciato un mese fa la raccolta di beni per la popolazione Ucraina. Sin dal primo giorno diverse persone hanno donato coperte, farmaci, vestiti, scarpe e alimenti. L’intera popolazione insieme ai punti vendita del paese hanno lasciato un contributo.

Ogni cosa è stata controllata e smistata per distribuirla in diversi scatoloni. Sono stati contati 38 pacchi!!!

Giovani e anziani di Summonte ci hanno aiutato a riempire le macchine dirette ad Avellino presso il centro Ucraini in Irpinia che in segno di gratitudine ci hanno donato la loro bandiera ucraina e che noi, con tanto orgoglio, abbiamo deciso di farla sventolare accanto a quella italiana dal balcone del Comune! 

Quando siamo arrivati, ci hanno accolto delle donne indaffarate ad aprire e sistemare scatoloni, e bambini spaesati, forse appena arrivati dall’Ucraina, ma curiosi di sapere cosa ci fosse in quei grandi scatoloni con sopra la loro bandiera e perché ce ne fossero tanti altri così

Ci siamo tutti soffermati sul gesto di una bambina, di circa tre o quattro anni, bellissima. Dopo aver scaricato la macchina, si è precipita sul sedile posteriore, come se la sua mente, alla vista della macchina, rispondesse istintivamente ad un comando, quello di scappare.

Saliti in macchina volevamo lasciarle qualcosa, ma cosa? L’unica cosa che quella bambina in realtà voleva era ritornare a casa a giocare con suo fratello, dormire nel suo letto e mangiare con tutta la sua famiglia perché purtroppo suo padre non erano lì con lei.

L’abbiamo salutata con affetto e lei ha ricambiato, ma non sorrideva, era così triste perchè quella macchina non l’avrebbe riportata a casa sua, nella sua realtà, nella sua scuola!

L’Infopoint ci tiene a ringraziare in modo particolare Francesca Giordano, grazie al suo aiuto siamo riusciti a realizzare dei piccoli messaggi di solidarietà scritti in ucraino che abbiamo poi inserito in ogni pacco, tra questo uno recitava “Nulla di quello che accade all’uomo deve risultarci estraneo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Summonte raccoglie beni per ucraini: consegnati 38 pacchi al Centro Ucraini di Avellino

AvellinoToday è in caricamento