rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

La rabbia dei commercianti di Viale Italia: “Noi dimenticati dall’Avellino Summer Festival!”

L'estate avellinese, secondo gli esercenti, sembra concludersi al termine delle luminarie che adornano il corso principale

Nel cuore della città di Avellino, lungo Viale Italia, emergono le voci di commercianti scontenti, che si alzano a protestare contro la mancanza di considerazione da parte dell'amministrazione riguardo alle iniziative dell'Avellino Summer Festival. Per il secondo anno consecutivo, i commercianti si sentono trascurati e abbandonati, mentre le iniziative estive della città sembrano allontanarsi dal loro ambito di attività. L'estate avellinese, secondo i commercianti, sembra concludersi al termine delle luminarie che decorano il corso principale. "Noi non abbiamo avuto nulla, nemmeno un evento", si lamentano i commercianti. Nonostante un evento organizzato lo scorso settembre, la partecipazione è stata così esigua da contare solo una decina di persone, mettendo in luce la mancanza di coinvolgimento per il secondo anno consecutivo.

"Siamo stati frustrati da questa situazione e ci siamo sentiti abbandonati"

La delusione dei commercianti è amplificata dall'assenza di supporto da parte dell'organizzazione estiva, che tradizionalmente si è occupata di altre componenti dell'evento. Quest'anno, invece, i commercianti si sono trovati a dover affrontare spese impreviste legate all'ingegnere incaricato di garantire la sicurezza dell'area ambulante. Un aspetto ancora più frustrante è stato dover affrontare inaspettate questioni burocratiche e collaudi, che hanno ulteriormente complicato la situazione. Avellino Today ha raccolto le dichiarazioni degli esercenti: "Siamo frustrati da questa situazione e ci siamo sentiti abbandonati. Non siamo riusciti a portare avanti i nostri piani." La comunicazione con il sindaco sembra essere stata più virtuale che reale, limitandosi a messaggi. Nonostante il sindaco abbia dato l'autorizzazione per l'organizzazione di eventi solo di giovedì e non di venerdì, la questione della chiusura stradale, a detta loro, è stata lasciata completamente nelle mani dei commercianti.

"Speriamo che, almeno fino alla fine dell'estate, si possano pensare a iniziative anche per noi"

L'evento estivo, che in passato prevedeva la chiusura della strada il venerdì e il sabato, ha subito una drastica riduzione. La richiesta dei commercianti era semplice: una chiusura settimanale, preferibilmente di venerdì o sabato, per poter organizzare eventi o promuovere passeggiate a piedi. Tuttavia, sembra che la collaborazione tra gli organizzatori e i commercianti sia venuta meno, lasciando i secondi a cercare di organizzarsi autonomamente. La situazione è culminata in un rifiuto definitivo da parte del sindaco, costringendo i commercianti a occuparsi di ogni aspetto dell'evento, compresa la chiusura della strada. Complicazioni burocratiche, ispezioni e problemi con le autorità hanno ulteriormente ostacolato i piani dei commercianti. Man mano che le sfide aumentavano, l'opportunità di creare un'atmosfera vivace e coinvolgente lungo Viale Italia sembrava svanire sempre di più: "Abbiamo la speranza che almeno fino alla fine dell'estate si possano pensare a iniziative anche per noi. Abbiamo visto il concerto degli A’ Lumanera al Parco Di Nunno, un evento davvero splendido, ma ci chiediamo: a chi realmente giovava organizzarlo al Parco Di Nunno? Se avessero scelto di farlo a San Ciro, ad esempio, avremmo sicuramente ottenuto un riscontro completamente diverso e noi avremmo potuto beneficiare di una boccata d’ossigeno. Purtroppo, tutto questo sembra non essere più contemplato. Confidiamo che l'amministrazione possa prendersi un momento di riflessione e accogliere il nostro appello con attenzione."

È possibile immaginare un'iniziativa estiva che possa davvero fiorire lungo il Viale Italia?

In conclusione, la frustrazione dei commercianti lungo Viale Italia ad Avellino è palpabile. La mancanza di coinvolgimento e supporto da parte dell'amministrazione nell'Avellino Summer Festival ha gettato un'ombra sulle attività estive della via principale. Nonostante i loro sforzi, i commercianti si sono ritrovati ad affrontare ostacoli burocratici, finanziari e logistici che hanno minato la realizzazione delle loro iniziative. La speranza è che in futuro ci possa essere una maggiore collaborazione tra le parti coinvolte, per creare un'esperienza estiva che possa davvero fiorire lungo il Viale Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rabbia dei commercianti di Viale Italia: “Noi dimenticati dall’Avellino Summer Festival!”

AvellinoToday è in caricamento