rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Attualità

Protesta Forestali Sifus Confali, l'ispettorato del lavoro di Avellino ha convocato la Comunità Montana dell'Ufita e il Sifus

L'incontro è atteso per venerdi 28 ottobre

Nel mentre è in corso la protesta permanente dei lavoratori forestali della Comunità Montana dell'Ufita che da oltre 6 mesi denunciano di non percepire stipendio per il lavoro prodotto, il Sifus-Confali prende atto dell'indifferenza delle Istituzioni e in modo particolare del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e degli enti delegati. "Le risorse per finanziare l'area forestazione, quindi la manutenzione dei boschi, delle montagne e tante altre competenze che hanno le comunità montane che sono enti delegati dalla Regione e che non hanno finanza propria, sono fondi europei. Fondamentalmente le comunità montane presentano dei progetti, i così detti piani di forestazione, sperando che la Regione Campania possa approvarli e metterli a finanziamento. Ora giunge voce, e speriamo non corrisponda a verità, che sarebbero stati bocciati tre progetti utili per attingere ai finanzianti extraregionali promossi dalla comunità montana dell'Ufita. Se la voce dovesse corrispondere a verità, significherebbe sia che è caduta una ulteriore tegola contro i lavoratori forestali che da mesi e mesi non percepiscono il loro salario, sia che la comunità medesima va commissariata per incapacità oggettiva di gestione e che il Presidente della Regione, De Luca ha, inoltre, l'obbligo di intervenire con poteri sostitutivi per la progettazione." E' unitile dire che i lavoratori sono allo stremo. Le cause sono diverse e articolate: da una lato Regione e enti preposti non sono in grado di presentare i necessari progetti extraregionali e dall'altro con i soldi disponibili si affidano a ditte esterne, mantengono privilegi (livelli, qualifiche, etc.) e non sono capaci di amministrare il bene pubblico. "Ribadiamo che il Sifus,"- continua il presidente Maurizio Grosso - "qualora dovesse avere certezza della bocciatura dei tre progetti che riguarderebbero i comuni di Sturno, Casalbore e Savignano Irpino, invierà una nota ufficiale al Presidente De Luca e all'Assessore all'Agricoltura Caputo. Serve un intervento serio e concreto. Le risposte debbono essere rapide perché non possiamo continuare ad assistere inermi alla disgregazione del nostro tessuto produttivo e sociale. Nel contempo Venerdì 28 ottobre incontreremo l'Ispettorato del Lavoro di Avellino e la Comunità Montana dell'Ufita in seguito ad una convocazione per entrare nel merito della questione". Il dirigente SIFUS regione Campania Michele Turcio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta Forestali Sifus Confali, l'ispettorato del lavoro di Avellino ha convocato la Comunità Montana dell'Ufita e il Sifus

AvellinoToday è in caricamento