Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Progetto "Primi Passi", Guacci: "Vogliamo abbattere barriere architettoniche e pregiudizi nei confronti dei bimbi con disabilità"

Al Circolo della Stampa la presentazione dell'iniziativa realizzata con il contributo del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri

E' stato presentato questa mattina, presso il Circolo della Stampa di Avellino, il progetto "Primi Passi" realizzato con il contributo del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. All'evento odierno hanno preso parte il Consorzio Percorsi, insieme ai partner ETS Pianeta Autismo, Accademia dei giorni felici, Cooperativa Hope e Parrocchia dei Santi Biagio e Stefano di Forino.

Presentazione del progetto "Primi Passi"

Laboratori, attività all'aperto e sostegno alle famiglie

"Il progetto, selezionato tra migliaia di altri progetti italiani, è suddiviso in vari laboratori con tematiche ben specifiche ed è dislocato in vari luoghi della provincia di Avellino - afferma Valentino Santucci, presidente del Consorzio Percorsi - oltre ai laboratori per i bambini, è previsto anche un sostegno alle famiglie con focus group, come quelli sull'educazione digitale per rafforzare il dialogo tra genitori e figli, insegnando ai primi a monitorare l'uso dei dispositivi digitali. Ci saranno anche attività di cittadinanza in luoghi all'aperto come la Villa di Avellino e nelle aree interne dove i ragazzi potranno scoprire percorsi naturalistici".

"Abbattere qualsiasi barriera architettonica e morale verso i bambini con disabilità"

"Il progetto 'Primi Passi' nasce come contrasto alla povertà educativa ed anche come coinvolgimento di bambini con diverse abilità all'interno di un gruppo di bambini a sviluppo tipico - spiega Simona Guacci, presidente ETS Pianeta Autismo - lo scopo è quello di abbattere qualsiasi barriera architettonica, fisica e morale che esiste nei confronti dei bambini con disabilità. Abbiamo diffuso il progetto nei quartieri di Bellizzi e di San Tommaso. In particolare, abbiamo riscontrato grande entusiasmo per l'iniziativa da parte del dirigente e degli insegnanti dell'istituto comprensivo 'San Tommaso - F. Tedesco'".

Il progetto "Primi Passi" prevede la realizzazione di laboratori e attività di educazione non formale destinate ai bambini: "I bambini che partecipano ai laboratori hanno un'età che va dai cinque ai dieci anni con gruppi misti - dice Simona Guacci - in questo primo mese e mezzo abbiamo lavorato con i percorsi sensoriali, la narrazione, l'attività fisica, il ballo, il canto, attività oculo manuali, giardinaggio. 

Un’opportunità concreta per il capoluogo e per i più piccoli centri irpini che possono rappresentare un modello educativo con il quale progettare nuove azioni di crescita e sviluppo della comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto "Primi Passi", Guacci: "Vogliamo abbattere barriere architettoniche e pregiudizi nei confronti dei bimbi con disabilità"
AvellinoToday è in caricamento