Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

La Pro Loco Compsa presenta il progetto europeo "Getting Things Done"

Il progetto vedrà 5 giovani tra i 18 ed i 30 anni d’età impegnati a svolgere azioni a favore della comunità, cercando di valorizzare quanto il territorio può offrire

Sabato 10 Luglio, alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare “C. Nigro” a Conza della Campania si è svolto il convegno di presentazione del progetto “Getting Things Done” della Pro Loco “Compsa”. Il progetto, finanziato all’attivissima associazione conzana dalla Commissione Europea per il tramite dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, è stato presentato in risposta alla call for proposal dell’Unione Europea nell’autunno del 2020 e vedrà 5 giovani tra i 18 ed i 30 anni d’età impegnati a svolgere azioni a favore della comunità, cercando di valorizzare quanto il territorio può offrire, conoscendo lo stesso e facendolo conoscere ai visitatori. Tutto ciò sarà realizzato includendo persone appartenenti alle fasce deboli della popolazione e seguendo un percorso formativo di coaching con il fine di diffondere la cultura del volontariato e della cittadinanza attiva.

Il convegno ha visto la partecipazione del Sindaco di Conza della Campania – Luigi Ciccone – per i saluti istituzionali; gli interventi del Presidente della Pro Loco “Compsa” – la dr.ssa Antonia Petrozzino – che ha relazionato sul progetto e del Presidente dell’UNPLI Campania – Tony Lucido – che ha mostrato il sostegno dell’Associazione di categoria delle Pro Loco campane; le conclusioni affidate al Consigliere Provinciale Raffaele Vito Farese che si è soffermato sull’esigenza di coinvolgere i giovani in iniziative del genere per migliorare la qualità della vita locale. I lavori convegnistici hanno visto un extra programma con l’intervento, non in scaletta, del Presidente dell’UNPLI provinciale di Avellino, il Prof. Giuseppe Silvestri, e con la testimonianza di una beneficiaria del progetto, la giovane Rosita Megaro. Gli altri ragazzi inseriti nel progetto sono: Giusi Castellano, Maura Di Rese, Angelo Farese e Floriana Filomena Mignone.

Il progetto vuole accrescere la solidarietà diffondendo la consapevolezza sui benefici che il volontariato ha soprattutto sulla persona (benessere emotivo, riduzione di stress ed ansia, crescita personale e sociale, inserimento sociale). A tale scopo si propongono azioni mirate che persistono per tutto l'arco del progetto: diffusione degli studi che avallano questa tesi; attività di orientamento nei confronti delle persone che esprimono la volontà di fare volontariato (negli incontri con le scuole e con la comunità, le persone possono scegliere che tipo di volontariato fare. I volontari condivideranno le opportunità ed i riferimenti delle organizzazioni ed enti coinvolti); condivisione di buone pratiche e testimonianze. In particolare i ragazzi saranno coinvolti in attività rientranti nei seguenti filoni: azioni: CUR-I-AMO (con azioni di pulizia di aree importanti del paese); ricerca e sviluppo; economia sostenibile; vita attiva e sport; follow up.

L’Associazione Turistica “Pro Loco Compsa” si ritiene pienamente soddisfatta dell’aver centrato l’obiettivo della progettazione con i fondi diretti europei e ha già in programma delle attività nelle prossime settimane, seguendo alla lettera il significato del titolo del progetto: “Getting Things Done”, difatti, vuol dire “Detto, Fatto!”  suonando come un vero e proprio mantra per l’associazione conzana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pro Loco Compsa presenta il progetto europeo "Getting Things Done"

AvellinoToday è in caricamento