rotate-mobile
Attualità

Polmonite da Covid-19, salvata in extremis: "Mia madre viva grazie agli angeli del Moscati"

Una donna ha voluto raccontarci la sua esperienza, finita per il meglio solo grazie alla professionalità di medici e infermieri del Moscati

È una bellissima storia quella che arriva dall’Ospedale Moscati di Avellino. Maria, un'anziana signora, ha dovuto affrontare e superare i problemi di una gravissima polmonite causata dal Covid-19. La donna, però, non era sola. Al suo fianco c’erano i medici e gli infermieri della struttura.

Annapaola, figlia dell’anziana, ha voluto ringraziare lo staff che, ormai, reputa dei veri e propri angeli: “Mia madre, 88 anni, è salva grazie alle cure dei medici del reparto malattie infettive dell'Ospedale Moscati di Avellino. Mia madre, a causa del Covid-19, ha avuto una polmonite grave. È stata ricoverata in extremis e, per 15 giorni, è stata accudita e infine salvata. Vorrei ringraziare pubblicamente il Primario, il dottor Sebastiano Leone, il dottor Sandro Calocero e il dottor Grimaldi. Non possiamo dimenticare, poi, tutti gli infermieri del reparto e il caposala. Tutti quanti hanno hanno compiuto un vero miracolo, somministrando anticorpi monoclonali. Vi diciamo grazie dal più profondo del cuore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polmonite da Covid-19, salvata in extremis: "Mia madre viva grazie agli angeli del Moscati"

AvellinoToday è in caricamento