menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Querelle Iacovacci - Simioli: l'incontro non è stato chiarificatore

I due si sono confrontati a margine della presentazione del Cartellone eventi

A margine della presentazione del Cartellone degli Eventi che caratterizzerà il capoluogo irpino in questa estate, è avvenuto un confronto a quattr’occhi tra il Capogruppo del Partito Democratico, Ettore Iacovacci e il direttore artistico della manifestazione, Gianni Simioli.  

Come tutti voi ricorderete, nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, Iacovacci ha aperto una polemica con il sindaco Gialuca Festa, reo, a suo dire, di aver affidato questo ruolo a una persona al di fuori della realtà avellinese e che, per giunta, aveva offeso un avellinese (Criscitiello di Sportitalia, dopo la lite avuta con un tifoso napoletano nel corso della trasmissione "Lo sai che...").  

Simioli, venuto a conoscenza della polemica nata tra Iacovacci e Festa sulla sua persona, ha risposto con un criptico quanto chiarificatore “Chi se ne frega”.  

Iacovacci non ha perso tempo e, nella giornata di ieri, ha affermato: “Simioli oggi non è un privato cittadino o un amico del Sindaco, bensì il direttore artistico di un evento organizzato dal Comune di Avellino, un evento pagato con soldi pubblici, che è patrimonio di tutta la città. E trovo inaccettabile che ad un consigliere comunale che avanza una domanda, si risponda volgarmente…“che se ne frega”. 

L’incontro, ovviamente, non è servito a chiarire reciprocamente la posizione dei “duellanti” e, un chiarimento vero e proprio, probabilmente, non lo avremo mai. La presenza del sindaco Festa, certamente, non è riuscita a placare gli animi. La speranza, in questo senso, è che la bontà del progetto curato dall’esperto Gianni Simioli e da Roberto D’Agnese, possa convincere anche Iacovacci. Ai posteri l’ardua sentenza.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento