Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Piano di Zona: approvata la programmazione del 2018

Lissa nuovo DG ad interim

Continua il duro confronto all'interno del Piano di Zona, anche se intanto è passata la programmazione (circa 2 milioni di euro) 2018. Il Coordinamento ha approvato l'atto non senza intoppi: per alcuni sindaci, infatti, lo stesso atto potrebbe risultare illeggittimo per la mancata elezione del presidente. "Non ho presieduto io l’organismo, c’era il vicepresidente come era giusto che fosse. Il nostro principale obiettivo era quello di garantire i servizi alla nostra comunità. Esprimo grande soddisfazione per la delibera di questa sera e i ringraziamenti ai colleghi che l’hanno voluta condividere. - ha detto il Sindaco di Avellino, Gianluca Festa - Alla gente interessa ricevere i servizi e noi sappiamo di voler essere vicini alle fasce deboli e di voler implementare l’organizzazione del Piano di Zona. La grande notizia è che con questa delibera si mette la parola fine al passato, abbiamo azzerato i residui e i finanziamenti in sospeso e abbiamo utilizzato tutti i soldi per dare risposte serie alla gente innanzitutto il implementando il servizio per i bambini autistici.

"Passiamo - ha continuato - da 240mila euro a 330 mila euro, 1,3 mln di euro per bonus verso i meno abbienti, pacchi alimentari per i campi all’aperto e poi assistenza agli anziani, diversamente abili e centri polifuzionali. Insomma un grande piano per le fasce deboli. Vale tanto soprattutto in questa fase, le comunità avevano bisogno di questa risposta. Con questi atti - continua - abbiamo messo apposto tutti i conti, tutti i finanziamenti e soprattutto ripristinato la pianificazione dei fondi per il sociale. La questione relativa al presidente? Il vice può tranquillamente lavorare, qualcuno avrebbe potuto pensare che la nomina del presidente potesse rappresentare la volontà di continuare con il Coordinamento...".

Nominato nuovo DG ad interim

Nella seduta è stato nominato anche il nuovo Direttore Generale ad interim che prenderà il posto del dimissionario Luigi Cicalese: sarà Vincenzo Lissa, già Segretario Generale del Comune di Avellino. Proprio sulla questione del Direttore Generale è arrivato un nuovo ricorso da parte di Raffaele D’Elia, presentato al Tribunale del Lavoro di Avellino. Ai giudici viene chiesto di ordinare all’Azienda Consortile, tramite decreto inaudita altera parte, di formalizzare la sua nomina a Direttore Generale. Salta, invece, per mancanza del segretario, l'Assemblea presieduta dal sindaco di Capriglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano di Zona: approvata la programmazione del 2018

AvellinoToday è in caricamento