rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Attualità

Paul Schrader esplora le meraviglie di Avellino sotterranea

L'incontro tra il regista e Avellino è stato segnato dalla condivisione di emozioni e scoperte, creando un legame indelebile tra il maestro del cinema e la città

Il prestigioso cineasta americano Paul Schrader ha fatto tappa ad Avellino prima di essere onorato con il premio alla carriera durante la 48esima edizione del Laceno d'Oro. Noto per aver legato il suo nome a capolavori come "Toro Scatenato," "Taxi Driver," "American Gigolo," e "Il Bacio della Pantera," Schrader ha trascorso del tempo esplorando alcuni dei luoghi più emblematici della città.

Accompagnato da esperti locali, il regista ha avuto l'opportunità di immergersi nelle bellezze sia visibili che nascoste della città irpina. La sua avventura ha preso vita attraverso il percorso della "Avellino Sotterranea," un'iniziativa dell'assessorato al Turismo finalizzata a valorizzare il ricco patrimonio storico e architettonico della regione.

Tra le tappe indimenticabili, Schrader ha elogiato la solennità della Cripta romanica del Duomo, che ha colpito per la sua maestosità e significato storico. I labirintici Cunicoli longobardi, parte integrante del percorso sotterraneo, hanno suscitato la sua curiosità artistica e storica.

In questo viaggio, Avellino si è rivelata non solo come una destinazione turistica, ma come un crocevia culturale. L'entusiasmo di Schrader nel vivere l'esperienza di Avellino Sotterranea ha evidenziato la ricchezza di questa città, un tesoro di cultura e grande cinema.

Avellino è più di una location geografica; è un patrimonio culturale che si svela attraverso il prisma delle sue profonde radici storiche. La visita di Paul Schrader è stata una testimonianza tangibile di come la città possa ispirare anche gli artisti di fama mondiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paul Schrader esplora le meraviglie di Avellino sotterranea

AvellinoToday è in caricamento