rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità

Riscaldamenti spenti, il Partenio risponde a Maria Amelia Monti: “Una polemica inutile verso i teatri del Sud”

Raffaele Pagnotta: "Il Cine Teatro Partenio ha 70 anni di storia, sono passati attori importantissimi, forse anche più importanti della signora Monti"

Una polemica enorme quella nata tra la Compagnia teatrale Monti-Massironi e il Cine Teatro Partenio. Le attrici Maria Amelia Monti e Marina Massironi, la sera del loro spettacolo, sono salite sul palco dando vita a una feroce protesta causata - a loro dire - dall’assenza di riscaldamento in sala. "Purtroppo può succedere! Potevamo non fare lo spettacolo", hanno dichiarato. "Il teatro non ha acceso i riscaldamenti. La temperatura era insostenibile. Molto inferiore al minimo richiesto dal nostro contratto nazionale. Lo abbiamo fatto solo per il pubblico. Che in questo momento difficile, sceglie comunque di venire a teatro".

Dichiarazioni molto gravi, che hanno spinto il proprietario della struttura, Raffaele Pagnotta, a rispondere alle accuse: “Siamo molto dispiaciuti, soprattutto perché Maria Amelia Monti ha dichiarato cose non vere; a cominciare dal fatto che, a suo dire, i riscaldamenti non sono stati accesi. Non è assolutamente vero. I riscaldamenti sono stati accesi dalle 11 del mattino e, nel pomeriggio, avevamo camerini e sala che avevano la temperatura giusta. Le uniche difficoltà si sono avute sul palcoscenico, complice anche una giornata particolarmente fredda. Ad ogni modo, questo malfunzionamento è stato completamente risolto alle ore 16 del pomeriggio e, ovviamente, dato che le attrici pretendevano 20 gradi sul palcoscenico e – dopo la misurazione – risultavano esserci 17,5 gradi, hanno avuto da ridire. Sinceramente per due gradi e mezzo, inscenare una polemica simile, è stato assolutamente fuori luogo”.

Avete ricevuto messaggi di solidarietà da parte degli spettatori presenti in sala?

“Assolutamente sì. Fin dalla sera in cui è avvenuta la polemica, con le attrici che hanno divulgato il loro video, abbiamo ricevuto tantissimi messaggi di solidarietà dalle persone presenti in sala. Solo quest’ultime possono testimoniare che ciò che hanno riferito le attrici non era vero. Alcune persone in sala hanno tenuto il cappotto addosso, molte altre se lo sono tolto senza problemi”.

E perché, allora, le attrici si sono lamentate così furiosamente?

“Sinceramente non me lo so spiegare. Quello che posso dire, però, è che tutto è iniziato nel pomeriggio. Una polemica nata principalmente contro il Sud e i teatri meridionali. Hanno detto di avere avuto solo esperienze negative, con teatri freddi. Noi, sinceramente, non abbiamo mai avuto problemi di questo tipo con nessuno. Nessuno si è mai lamentato. Sono passati attori importantissimi, forse anche più importanti della signora Monti”.

Che messaggio vuole mandare agli spettatori affezionati del Partenio?

“Le persone ci conoscono da circa 70 anni e in molti stanno continuando a smentire con forza la signora Monti. Noi non abbiamo certamente bisogno di polemizzare con nessuno ma, senza ombra di dubbio, posso affermare con assoluta certezza che la signora Maria Amelia Monti, al Cine Teatro Partenio, non è più gradita”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldamenti spenti, il Partenio risponde a Maria Amelia Monti: “Una polemica inutile verso i teatri del Sud”

AvellinoToday è in caricamento