menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palio di Monteforte saltato, "Sarà Bella" svela i motivi

In paese molti si interrogano circa le sorti della nuova edizione del Palio di San Martino, intanto la festa è già trascorsa

San Martino cade l'11 novembre di ogni anno e come da tradizione in quel periodo si svolge anche lo storico Palio a Monteforte. Ma da un paio di anni l'evento, seppur finanziato con importanti cifre dalla Regione Campania slitta continuamente non ricadendo più in occasione della festa patronale. I consiglieri comunali Katia Renzulli e Salvo Meli del gruppo "Sarà Bella" svelano i motivi: "La Giunta comunale ha approvato la proposta progettuale “Palium Sancti Martini” da presentare in Regione con delibera n. 124 del 17 luglio 2018. Il giorno 13 agosto 2018 la Regione, a seguito dello stanziamento di nuove risorse, ha comunicato al Comune di Monteforte Irpino che la proposta progettuale del Palio era tra quelle ammesse a finanziamento. Occorreva, da quel momento, perfezionare gli atti e produrre il progetto esecutivo. Il progetto esecutivo è stato approvato il 31 ottobre 2018, ed inviato alla Regione Campania il 2 novembre 2018ben 3 mesi dopo ! Ben 3 mesi per produrre un progetto esecutivo di un modesto evento di €26.000.

Il giorno 12 novembre 2018, l’Agenzia Regionale Campania Turismo, ha inviato una nota con la quale ha chiesto di apportare rettifiche e produrre integrazioni al progetto esecutivo e alla delibera di approvazione dello stesso. L’Agenzia ha richiesto 3 correzioni/integrazioni da apportare alla delibera e ben 4 correzioni/integrazioni relative al progetto esecutivovero e proprio.

Tra le integrazioni richieste vi è la produzione di  una dichiarazione con cui il Comune si impegna ad accollarsi le spese coperte da entrate-extraregionali. Tutti i Comuni che nel progetto hanno indicato altre entrate, oltre il finanziamento regionale, devono garantire per esse.

Il nostro  Comune ha indicato, oltre al finanziamento di € 25.000,00 concesso dalla Regione, una quota di compartecipazione di soli € 1.000,00 a carico del bilancio dell’Ente. Il Comune non deve, perciò, impegnarsi a coprire tutti i € 25.000,00, ma solo la quota di € 1.000,00 che ha dichiarato di voler investire nel progetto, già stanziata nel bilancio comunale.

In base a quanto esposto, è evidente che la Regione Campania non ha creato alcun disguido o aggravio dell’iter burocratico.

La Regione Campania, per il tramite dell’Agenzia Regionale Campania Turismo, è quell’Ente che ha inoltrato la nota 407/2018 al nostro Comune  precisando le seguenti parole: “… si invita codesto spett.le ente ad integrare e/o rettificare la documentazione presentata al fine di procedere all’adozione dell’atto di ammissione a finanziamento del progetto …”.

Insomma, il finanziamento c’è, occorre solo attendere che la nostra Giunta si degni di inviare un progetto esecutivo degno di questo nome. I nostri Assessori, per ora, hanno prodotto per il Palio: una delibera con 3 difetti, il mancato invio del C.U.P. (Codice Unico Progetto) e un progetto esecutivo con ben 4 errori. Quasi 3 mesi per produrre questo capolavoro di errori ! Così, i nostri Assessori, coloro che si erano impegnati a ridare lustro al Palio, lo stanno invece affossando".

Questa la versione carte alla mano.

Dall'amministrazione Giordano nessuna comunicazione in tal senso per spiegare i motivi del rinvio, nonostante siano già passati un pò di settimane dalla tradizionale festa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento