Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

Non tramonta l'ipotesi lockdown nazionale: stabilita la soglia massima

Con 2.300 ricoverati in terapia intensiva scatta il livello di allarme per valutare la chiusura totale

Sul lockdown il governo appare sempre più diviso. Il premier Giuseppe Conte vorrebbe escluderlo consapevole della drammatica situazione economica a cui l'Italia andrebbe incontro, ma secondo quanto riporta Il Corriere della Sera è stata stabilita una soglia di contagi che farebbe scattare nuove irreparabili limitazioni.

Soglia massima 

Lo studio dell’Iss sugli scenari di crisi ha già individuato il livello «alto», il peggiore, in tre settimane consecutive di Rt oltre l’1,5. In alcune città gli ospedali sono già in affanno e i posti scarseggiano. Dunque se il numero dei nuovi positivi da Covid e soprattutto quello dei ricoverati continuerà ad aumentare in maniera veloce come in questi giorni, sembra scontato che si procederà ad altre chiusure progressive, se non addirittura a un nuovo lockdown. Resta ferma la convinzione che oltre le 2.300 persone in condizioni gravi il sistema rischi di collassare.

Come si procederà

Le chiusure dovrebbero comunque essere graduali prima di arrivare ad un lockdown generalizzato. Di fronte a un peggioramento della situazione la prime attività a dover chiudere i battenti sarebbero le sale giochi. Stretta anche sulle palestre, sotto torchio da parte dei Nas che stanno verificando se le misure di sicurezza anti-Covid vengono rispettate, e i centri commerciali.

Chiusura confini regionali 

Se questa linea non fosse sufficiente, si potrebbe impedire di viaggiare da una Regione all’altra se non per «comprovate esigenze» e dunque motivi di lavoro, di salute o altre urgenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non tramonta l'ipotesi lockdown nazionale: stabilita la soglia massima

AvellinoToday è in caricamento