menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nocciola di Avella De.C.O, parte la campagna di pre-adesione

Il progetto coinvolge sette comuni: Monteforte Irpino, Avella, Mugnano del Cardinale, Baiano, Sperone, Quadrelle e Sirignano

A partire dal 1 settembre 2018 sarà possibile per tutti gli operatori economici della filiera del nocciolo, ricevere e compilare un apposito modulo di preadesione, che li impegnerà, una volta esaminata positivamente la domanda da parte della Commissione di valutazione della De.C.O., a seguire le indicazioni del regolamento e del disciplinare di produzione ed ottenere quindi l’ambita certificazione.

La De.C.O. “Nocciola di Avella” designa, come riporta il disciplinare, il prodotto agricolo fresco coltivato nella zona delimitata dai Comuni di Avella, Baiano, Sperone, Mugnano del Cardinale, Sirignano, Quadrelle e Monteforte Irpino, appartenenti alla specie botanica Corylus Avellana (L., 1753) e proveniente da quei corileti dove sono presenti prevalentemente cultivar come la Mortarella e la San Giovanni ed in minima parte la Camponica, Riccia di Talanico, Tonda Bianca, Tonda Rossa, Onn’Aniello, Peluselle, Cap’ ‘e morte e Pall’escuppetta.

 Il progetto caldeggiato dal sindaco Biancardi è stato approvato con voto unanime dal civico consesso lo scorso anno. Il riconoscimento del marchio di  Denominazione comunaled’origine per la Nocciola di Avella, in acronimo Deco di Avella, da conferire alle aziende operanti nella produzione, lavorazione e trasformazione delle nocciole, ? un passo in avanti importante nell'ottica di tutelare e promuovere un settore particolarmente dinamico e in crescente espansione a livello mondiale,  nell’industria dolciaria e nella pasticceria di alta qualità, ma anche in altri comparti dell’agro-alimentare, per non dire dell’articolata gamma degli oli che estraggono dal “trattamento”delle nocciole per funzioni curative e per la cosmetica. Il marchio-Deco  rappresenta un’”attestazione” identificativa che certifica “ la freschezza del prodotto agricolo”, titolo di eccellenza garantita per le richieste di mercato, in rapporto alle cultivar di sicuro appeal diffuse nell’Area avellana, tra cui spiccano quelle pregiate  della “Mortarella” e della “San Giovanni”.

Dal primo settembre, le aziende della filiera potranno sottoscrivere negli Uffici del Palazzo comunale di piazza Municipio lo specifico modulo di pre-adesione al progetto-Deco. Un passaggio, su cui si pronuncerà la costituita Commissione di valutazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento