rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Attualità Pratola Serra

Morte Domenico Fatigati, Tramaglino: "Gli inquirenti facciano chiarezza sulle responsabilità"

Quanto scrive il segretario nazionale Fesica Confsal, del comparto della Vigilanza privata

“Auspico che gli inquirenti facciano chiarezza sulle responsabilità e spero che politica e Istituzioni riescano ad intervenire su un problema irrisolto che miete morti a lavoro”. A parlare è il segretario nazionale Fesica Confsal, del comparto della Vigilanza privata, Lorenzo Tramaglino commentando la morte di un operaio di 52 anni all’interno dello stabilimento FCA Stellantis di Prato la Serra, Avellino.

“L’uomo lavorava per una ditta esterna di Foggia, quando è rimasto intrappolato in un macchinario del reparto basamento motore. Inammissibile – commenta il sindacalista -“.

“Giuste le manifestazioni ed i presidi che in diverse città si stanno svolgendo e siamo solidali con le lavoratrici ed ai lavoratori dello stabilimento Stellantis di Pratola Serra che si sono fermati ed incroceranno le braccia, ancora, in solidarietà con la famiglia del collega che ha tragicamente perso la vita. Noi come O.S. ci saremo e continueremo a rappresentare il ‘fiato sul collo’ su chi può e deve intervenire con ogni mezzo e carattere di estrema urgenza affinché tutto questo non accada più”, conclude il segretario nazionale Fesica Confsal comparto della Vigilanza privata Lorenzo Tramaglino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Domenico Fatigati, Tramaglino: "Gli inquirenti facciano chiarezza sulle responsabilità"

AvellinoToday è in caricamento