menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Restiamo Umani", alle 12.00 l'Italia si ferma per le vittime di Covid-19

Il Governo aderisce all'appello del poeta Franco Arminio

Il governo aderisce all'appello del poeta irpino Franco Arminio che ha chiesto a gran voce di onorare le vittime di Covid-19.

Un invito che è rimbalzato sui social fino ad essere posto all'attenzione del Parlamento. L'invito così si è allargato a tutta l'Italia. 

Oggi, alle 12, rimarremo in silenzio per 5 minuti nelle nostre case, senza televisione, senza telefono o computer accesi, per ricordare chi in queste settimane è morto senza avere intorno il calore e l'affetto dei propri familiari o amici, per chi è morto in solitudine senza conforto alcuno.

Arminio ha lanciato la sua idea attraverso il suo profilo Instagram, lo stesso che ha utilizzato per condividere il suo numero di cellulare con tutti i suoi followers che possono chiamarlo dalle 9 alle 11 per parlare con lui, condividere preoccupazioni, angosce e speranze di questi giorni sospesi. Sempre attraverso i social, il paesologo ha scritto una lettera aperta al presidente del Consiglio, ai presidenti delle Regioni e ai sindaci per rilanciare la sua proposta.

“Partecipare a un rito collettivo, anche se a casa propria, è un bel gesto di salute morale – ha scritto Arminio – e credo sia interesse di chi ci governa, a livello centrale e locale, avere una popolazione coesa e attenta, rispettosa delle regole e vicina al dolore di chi ha perso i suoi cari”.

Poi ha scritto in una postilla: "restare umani è un compito che non contrasta con quello di rimanere sani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento