Monteforte scommette su turismo e ambiente grazie al crowdfunding

E' attivo su Produzioni dal Basso un progetto che coinvolge ragazzi dagli 11 ai 19 anni anni per favorirne l'inserimento nel mondo del lavoro. Se la campagna raccoglierà il 50% del budget previsto in crowdfunding, sarà cofinanziata da BPER Banca per il restante 50%.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AvellinoToday

Valorizzare il territorio dal punto di vista ambientale e turistico, grazie all'aiuto dei giovani: questa è la sfida lanciata dal progetto For.Te.Monte (Formazione per il Territorio di Monteforte), che coinvolge ragazzi dagli 11 ai 19 anni di Monteforte Irpino (Avellino). Il progetto, per cui è attiva una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, si propone di realizzare un percorso educativo per insegnare ai giovani a diventare esperti conoscitori del proprio territorio, ambasciatori delle sue peculiarità e infine accompagnatori turistici per i membri della comunità e i visitatori esterni. Il progetto è supportato anche da BPER Banca: se For.Te.Monte raccoglierà in crowdfunding il 50% del budget complessivo (che ammonta a 15.000 euro), l'istituto di credito modenese lo cofinanzierà per il restante 50%. Il progetto For.Te.Monte si suddivide in due parti. La prima è un percorso educativo di 30 ore che permetterà ai ragazzi coinvolti di conoscere meglio il territorio ed acquisire competenze e strumenti per la sua valorizzazione e promozione, durante il quale si parlerà di educazione ambientale, sostenibilità, organizzazione, gestione e promozione di eventi sostenibili. L'idea è quella di aiutare i giovani a conoscere e valorizzare le ricchezze di Monteforte Iripino, il cui territorio rientra nel Parco regionale del Partenio ed è percorso da sentieri di montagna, percorsi urbani (la via delle chiese, la via dei monumenti). Da non dimenticare poi la ricca produzione enogastronomica (il vino Fiano di Avellino DOCG, le castagne e le nocciole, la pasta fatta a mano), che ne fanno una meta turistica ideale. La seconda parte prevede l'impegno dei ragazzi per la comunicazione e realizzazione dell’evento finale per tutta la comunità. Sarà un momento di festa e di incontro per tutti quelli che avranno collaborato alla realizzazione del progetto. Si potrà provare l'itinerario turistico ideato durante il corso. Sarà un'occasione per i giovani coinvolti di mettere alla prova le competenze acquisite e per i residenti e i vistatori di scoprire e riscoprire le risorse e bellezze del territorio. Ci saranno anche laboratori di educazione ambientale per bambini (land art, conoscenza della natura, ecc).L'evento sarà anche plastic free , con un buffet e stand gastronomici che vedranno il coinvolgimento anche dei produttori locali. A fine progetto resterà anche un risultato tangibile: una carta turistico-ambientale del territorio a uso sia dei suoi abitanti sia dei turisti. La carta - stampata e in versione digitale - conterrà cenni di geografia e storia, i luoghi di interesse, le risorse ambientali, culturali ed enogastronomiche, le attività commerciali e ricettive, i vincoli di tutela del territorio. Tutta la comunità di Monteforte Irpino potrà così partecipare al progetto, conoscendo meglio il proprio territorio e assumendo un ruolo attivo nella sua valorizzazione e promozione.

Torna su
AvellinoToday è in caricamento