rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Rafforzato il monitoraggio dell'inquinamento atmosferico: due laboratori mobili a Solofra e Montoro

Misurano l’andamento delle concentrazioni in atmosfera di un set di sostanze inquinanti tipiche dei centri urbani, tra cui benzene, toluene, xilene, monossido di carbonio, ossidi di azoto, PM10 e PM2.5

L’articolata campagna di monitoraggio della qualità dell’aria in corso in provincia di Avellino si arricchisce di un ulteriore tassello, utile per approfondire la conoscenza delle dinamiche di dispersione degli inquinanti atmosferici in un’ottica di area vasta, in un contesto sensibile quale quello dell’Alto Sarno e in particolare del distretto solofrano-montorese. L’Agenzia ambientale della Campania ha collocato in questo territorio due laboratori mobili che misurano l’andamento delle concentrazioni in atmosfera di un set di sostanze inquinanti tipiche dei centri urbani, tra cui benzene, toluene, xilene, monossido di carbonio, ossidi di azoto, PM10 e PM2.5. La prima postazione è attiva a Solofra nei pressi della sede comunale, l’altra a Montoro nei pressi del centro commerciale (via Leone).

labmobile_solofra2x3 (1)[30287]-2

Venerdì 5 novembre appuntamento alle 12.00 a Solofra, a piazza san Michele, per presentare l’iniziativa avviata da Arpac anche a seguito dell’interesse manifestato dalle due amministrazioni comunali coinvolte e con la loro attiva collaborazione. Parteciperanno il direttore generale Arpac, Stefano Sorvino, il sindaco di Solofra, Michele Vignola, il sindaco di Montoro, Girolamo Giaquinto, i vicesindaci Maria Luisa Guacci e Francesco Tolino, e il dirigente Arpac della UO Monitoraggio Aria Piero Cau. In caso di pioggia l'incontro si terrà all'interno della sede comunale. 

Mappa_solofra_montoro[30288]-2

I risultati del monitoraggio in corso nei due comuni dell’Alto Sarno, la cui durata programmata è un mese, contribuiranno alla definizione di un quadro approfondito di conoscenza della distribuzione dei principali inquinanti atmosferici nell'hinterland avellinese, integrando una disponibilità di dati che è già ampia grazie alla storica presenza di tre stazioni fisse di monitoraggio ad Avellino (due in centro e una presso l’impianto Stir della zona industriale di Pianodardine), una stazione fissa nella zona industriale di Solofra, più le campagne specifiche realizzate in diversi comuni, ad esempio quelle effettuate quest’anno nella cintura urbana del capoluogo irpino (Atripalda, Mercogliano, Monteforte).

L'appuntamento di venerdì, aperto alla stampa, rappresenta un momento di comunicazione e approfondimento sul tema dell'inquinamento atmosferico e sulle modalità di monitoraggio dinamico che l'Agenzia sta elaborando, con la realizzazione di campagne straordinarie in molteplici punti del territorio campano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rafforzato il monitoraggio dell'inquinamento atmosferico: due laboratori mobili a Solofra e Montoro

AvellinoToday è in caricamento