rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Misure a sostegno delle attività commerciali di Avellino: agevolazioni per l’occupazione di suolo pubblico

Su proposta dell’Assessore all’Annona, Commercio e Attività Produttive, Dott.ssa Laura Nargi

Misure a sostegno delle attività commerciali. Agevolazioni per l’occupazione di suolo pubblico. 

  

Su proposta dell’Assessore all’Annona, Commercio e Attività Produttive, Dott.ssa Laura Nargi 

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso

  • che con deliberazione del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili; 
  • che con successivi provvedimenti il Governo italiano ha prorogato lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso al COVID-19;
  • che il Presidente del Consiglio dei Ministri ha emanato diversi decreti recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 applicabili su tutto il territorio nazionale;
  • che il Presidente della Giunta Regionale della Campania ha, altresì, emanato varie ordinanze relative ad ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID - 19;
  • che i predetti DPCM ed Ordinanze Regionali, al fine di contenere e contrastare i rischi sanitari derivanti dalla diffusione del virus COVID-19 hanno disposto ed impongono il contenimento ed il distanziamento sociale nonché la limitazione della maggior parte delle attività commerciali di vendita al dettaglio, delle attività di somministrazione al pubblico di bevande e alimenti e di consumo sul posto di alimenti e bevande;
  • che l’Amministrazione Comunale, in questo delicato momento di emergenza collettiva, intende promuovere ogni attività finalizzata a garantire la sicurezza durante lo svolgimento delle attività e a rispondere alle esigenze dei cittadini e degli esercenti delle attività commerciali, nel rispetto delle disposizioni in materia sanitaria per la lotta al Covid-19.

Considerato

  • che con delibera di G.C. n. 89 dell’08/05/2020 sono stati stabiliti gli indirizzi in merito all’adozione di alcune misure volte a contenere gli effetti negativi prodotti dall’emergenza epidemiologica sull’economia locale e finalizzate a garantire una maggiore fruibilità degli spazi pubblici esterni sia per gli utenti che per gli esercenti;
  • che con la medesima deliberazione, allo scopo di compensare le limitazioni della superficie di esercizio imposta dagli obblighi di distanziamento interpersonale, nel rispetto dei provvedimenti governativi e regionali in vigore, è stata disposta l’esenzione, fino al 31 dicembre 2020, salvo ulteriore proroga da definirsi con successivo provvedimento, dal pagamento della tassa sull’occupazione degli spazi ed aree pubbliche per le nuove occupazioni e per gli ampliamenti di quelle preesistenti, mediante l’utilizzo di dehors di tipo 1 e 2; sono stati  fissati, altresì, i criteri tecnici per la loro installazione e le procedure semplificate per il rilascio delle relative autorizzazioni, da richiedersi compilando la modulistica-tipo allegata al presente provvedimento;
  • che con successive deliberazioni di G.C. n. 287 del 31/12/2020, n. 24 del 29/01/2021 e n. 85  del 28/04/2021 è stato disposto di prorogare fino al 31 luglio 2021 i termini per l’attuazione di quanto stabilito in merito all’esenzione dal pagamento della tassa sull’occupazione degli spazi ed aree pubbliche per le nuove occupazioni e per gli ampliamenti di quelle preesistenti, mediante l’utilizzo di dehors di tipo 1 e 2 nonché di confermare le prescrizioni tecniche per l’installazione di dette strutture e le procedure per il rilascio delle relative autorizzazioni fissate con il suindicato atto deliberativo;
  • che con deliberazione di G.C. n. 84 del 28/04/2021, è stato stabilito, nel rispetto dei provvedimenti governativi e regionali in vigore ed in via sperimentale per il mese di maggio 2021, la pedonalizzazione del centro storico tutti i giorni della settimana con orari differenziati a seconda della zona della città;
  • che con deliberazione di G.C. n. 108 del 28/05/2021 è stato stabilito: di prorogare altresì, l’occupazione degli spazi ed aree comunali per coloro che non hanno spazi sufficienti all’esterno o non ne hanno affatto, nonché le autorizzazioni fino ad ora concesse, confermando l’esenzione dal pagamento della relativa tassa fino al 31 luglio 2021;
  • ORDINANZA n. 28 del 19 dicembre 2021- a decorrere dal 23 dicembre 2021 e fino al 1 gennaio 2022:1.2.1. per l’intero arco della giornata è fatto divieto di consumo di cibo e bevande, alcoliche e non alcoliche, con esclusione dell’acqua, nelle aree pubbliche, ivi compresi gli spazi antistanti i bar e gli altri esercizi di ristorazione, le piazze, le ville e i parchi comunali. 1.2.3 Resta consentito il consumo ai tavoli all’aperto, nel rispetto del distanziamento previsto; dalle ore 11:00 e fino alle ore 05:00 del giorno successivo, ai bar e agli altri esercizi di ristorazione è fatto divieto di vendita con asporto di bevande, alcoliche e non alcoliche, con esclusione dell’acqua. 

Dato atto che con decreto-legge n. 105 del 23 luglio 2021 è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

Ritenuto

  • di adeguarsi al predetto provvedimento e di prorogare fino al 31 marzo 2022 i termini per l’attuazione di quanto stabilito con la delibera di G.C. n. 89/2020 come modificata ed integrata dalle citate successive delibere;
  • di prorogare, seppure con le opportune modifiche ed integrazioni, le misure volte a contenere gli effetti negativi prodotti dall’emergenza epidemiologica in atto sull’economia cittadina, ciò allo scopo: di garantire una maggiore fruibilità degli spazi pubblici esterni sia per gli utenti che per gli esercenti; di compensare, per quanto possibile, le limitazioni della superficie di esercizio imposta dagli obblighi di distanziamento interpersonale dovuto all’emergenza sanitaria;
  • di prorogare, altresì, l’occupazione degli spazi ed aree comunali per coloro che non hanno spazi sufficienti all’esterno o non ne hanno affatto, nonché le autorizzazioni fino ad ora concesse, confermando l’esenzione dal pagamento della relativa tassa fino al 31 marzo 2022, salvo ulteriore proroga da definirsi con successivo provvedimento;
  • di stabilire, altresì, nel rispetto dei provvedimenti governativi e regionali in vigore.


 

  • Considerato che l’iniziativa si prefigge lo scopo di contenere gli effetti negativi prodotti dall’emergenza epidemiologica in atto sull’economia e sulla vita dei cittadini e di incentivare e promuovere le attività commerciali che non sono provviste di spazi sufficienti all’esterno o non ne hanno affatto.

Visti 

  • i pareri di regolarità tecnica espresso dal dirigente del II Settore e del parere di regolarità contabile espresso dal dirigente del Settore Risorse Finanziarie, ai sensi dell’art. 49 T.U. delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali d.lgs. n. 267/2000. 

Visto 

  • il parere favorevole di conformità dell’atto all’ordinamento giuridico reso dal Segretario Generale sul presente provvedimento. 

Con votazione unanime e palese espressa per alzata di mano

DELIBERA

  1. di ritenere la narrativa che precede parte integrante e sostanziale del presente dispositivo;
  2. che eccezionalmente nelle giornate del 23,24,25,31 dicembre e 1 gennaio 2022 sia consentito di ampliare la concessione di suolo pubblico fino ad un massimo del 50% di quella già consentita dalle norme vigenti, salvo i diritti di terzi
  3.  di prorogare fino al 31 marzo 2022 i termini per l’attuazione di quanto stabilito con la delibera di G.C. n. 89/2020, come modificata ed integrata con le successive deliberazioni;
  4. di confermare le prescrizioni tecniche per l’installazione di dette strutture nonché le procedure per il rilascio delle relative autorizzazioni fissate con il suindicato atto deliberativo;
  5. di stabilire che le autorizzazioni per l’occupazione o l’estensione di dehors già emesse ai sensi della deliberazione di G.C. n. 89 dell’08/05/2021 e succ.ve, si intendono automaticamente prorogate fino al 31 marzo 2022;
  6. di prorogare, altresì, l’occupazione degli spazi ed aree comunali per coloro che non hanno spazi sufficienti all’esterno o non ne hanno affatto, nonché le autorizzazioni fino ad ora concesse, confermando l’esenzione dal pagamento della relativa tassa fino al 31/03/2022, salvo ulteriore proroga da definirsi con successivo provvedimento;
  7. di stabilire, altresì, nel rispetto dei provvedimenti governativi e regionali in vigore.

Il Dirigente del Settore Finanze                                Il Dirigente del II Settore 

    Dott. Gianluigi Marotta                                                           Col Michele Arvonio


 

Il Segretario Generale

Dott. Vincenzo Lissa

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misure a sostegno delle attività commerciali di Avellino: agevolazioni per l’occupazione di suolo pubblico

AvellinoToday è in caricamento