Mercato bisettimanale, clamoroso dietrofront di Festa

Ora i commercianti sono pronti a scendere in piazza

La vicenda relativa al mercato di Avellino continua a fornire tantissimi colpi di scena. Questa sera, infatti, l'accordo tra il sindaco Festa e i mercatali è saltato. Nella giornata di ieri, si è ipotizzato che il mercato bisettimanale potesse svolgersi tra piazza Kennedy e campetto Santa Rita.

Soltanto per i commercianti in regola con i contributi 

Oggi, invece, l'ostacolo insormontabile era rappresentato dal fatto che l'area messa a disposizione poteva essere fruibile soltanto dai commercianti in regola con i pagamenti al 31 dicembre 2019. Adesso gli ambulanti hanno annunciato che scenderanno in piazza per protestare, poiché, le cartelle arretrate della Tari sono arrivate soltanto la settimana scorsa. 

Queste sono state le dichiarazioni rilasciate da Antonello Tarantino di Confesercenti/Imprenditori irpini:

"Avevamo raggiunto un punto di incontro con il comandante Arvonio e il sindaco Festa ma, quello di oggi, è stato solo un pretesto per far saltare il banco. Martedì ci sarà una manifestazione autorizzata dalla Questura. Ora ci auguriamo soltanto che intervenga anche il Prefetto, perché i margini di trattativa non ci sono più". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento