Altavilla Irpina, da domenica parte il mercato a Parco Sant'Angelo

La nota del sindaco Vanni

Il sindaco di Altavilla Irpina ha reso noto alla propria cittadinanza che, da domenica, sarà consentito lo svolgimento del mercato all'interno del Parco Sant'Angelo, nei pressi della piscina comunale.

La nota del primo cittadino

Si avvisa la cittadinanza che domenica 05/07/2020, dalle ore 7:00 alle ore 13:00, è consentito lo svolgimento del mercato generale (generi alimentari di prima necessità e abbigliamento) all’interno del parco S. Angelo- piscina comunale. E’ altresì consentito l’espletamento del mercato di generi alimentari e di prima necessità di venerdì, nella stessa area. L’acceso all’area avverrà esclusivamente dalla strada posta all’incrocio tra via Belvedere e via Donato Bruno con ingresso contingentato, nel rigoroso rispetto: dell’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 45 del 08/05/2020, dell’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 49 del 20/05/2020, della Legge Regionale n. 7 del 21/04/2020, nuova disciplina in materia di distribuzione commerciale e dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 3/4/2002 inerente ai requisiti igienico-sanitari per il commercio alimentare su aree pubbliche.

Nonostante le tante voci infondate circolate in questi giorni, come se la riapertura del mercato domenicale tradizionale dipendesse esclusivamente da uno sfizio dell’amministrazione comunale e di fantomatici trasferimenti del mercato nei comuni vicini, abbiamo preferito non rispondere e lavorare alacremente nella riqualificazione dell’area polivalente del Parco S. Angelo, funzionale alla riapertura del mercato generale in piena sicurezza.

Infatti con il comunicato dello scorso 20 giugno la Regione Campania ha confermato tutte le prescrizioni previste per la gestione delle fiere e dei mercati. In particolare sono state confermate le misure su:

· La distanza interpersonale in tutte le attività;

· Gli accessi regolamentati e scaglionati in base agli spazi disponibili;

· La disponibilità di prodotti igienizzanti per utenti e operatori, anche accanto ai sistemi di pagamento; ù

· L’utilizzo dei guanti usa e getta, specialmente per l’acquisto di alimenti e bevande;

· L’utilizzo di mascherine per operatori e clienti quando non è possibile mantenere la distanza di almeno 1 metro;

· L’informazione all’ingresso per garantire il distanziamento dei clienti in attesa.

Il comune ha quindi l’obbligo di individuare e gestire nuove aree per assicurare il rispetto delle predette norme al fine di limitare il rischio di contagio, evitare affollamenti e assembramenti e garantire il distanziamento mediante corsie a senso unico, segnaletica, maggiore distanziamento dei posteggi e verifica della temperatura agli utenti ed agli esercenti.

Purtroppo tutte le predette prescrizioni, nei luoghi tradizionali: corso Garibaldi e piazza Santa Barbara, non possono essere garantite anche a causa dei numerosi accesso alle abitazioni dei residenti, mettendo a rischio innanzitutto l’incolumità dei cittadini oltre che degli ospiti e prima ancora di infrangere una ben precisa legge sottoposta a controlli di enti sanitari e autorità di polizia.

Quindi non è assolutamente una questione di volontà dell’amministrazione ma di possibilità in base alle attuali norme vigenti. Si chiede la massima collaborazione in un momento delicato dove, i focolai di questi giorni, dimostrano che resta prioritario l’aspetto sanitario. La legge è unica per tutti i comuni della Campania e se altre amministrazioni preferiscono non applicarla come ci è dato di registrare dalle segnalazioni e dai commenti pervenutici in questi giorni è una questione che non ci appassiona, limitandoci a dire che ad Altavilla le regole ci sono e vengono osservate! Comunque auspichiamo nell’interesse di tutti che si possa presto ritornare alla normalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per adesso, onde garantire la ripresa delle attività mercatali,tanto sollecitata anche dalle associazioni di categoria, in soli quindici giorni si è riqualificata l’area della piscina nella zona dell’ex tirassegno dove saranno previsti spazi gratuiti per dare la possibilità alle attività locali a posto fisso che ne faranno richiesta di avere uno spazio espositivo anche nella zona di mercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scatta il nuovo Dpcm: ecco cosa si può fare dopo le 18.00

  • Lockdown morbido, nuove chiusura entro il 9 novembre

  • Coronavirus in Irpinia, sono 187 i contagi di oggi: altri 39 casi ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i contagi di oggi: 12 soltanto ad Avellino

  • Sintomi da Covid o contatto con positivo: quando bisogna fare il tampone

  • Coronavirus in Irpinia, sono 91 i contagi di oggi: 17 ad Avellino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento