menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Completamento Lioni - Grottaminarda, il territorio chiede garanzie al Governo

Presso la sede “Unione Terre dell’Ufita“ in Grottaminarda, su convocazione della Presidente Stefania Di Cicilia, si sono riuniti i Sindaci dei Comuni, il Presidente di Confindustria di Avellino, i Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil e i Segretari di categoria di Fillea, Filca e Feneal

Presso la sede “Unione Terre dell’Ufita“ in Grottaminarda, su convocazione della Presidente Stefania Di Cicilia, si sono riuniti i Sindaci dei Comuni, il Presidente di Confindustria di Avellino, i Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil e i Segretari di categoria di Fillea, Filca e Feneal, per discutere della importante questione posta all’ordine del giorno ‘Completamento Lioni-Grottaminarda’:
La Lioni Grottaminarda costituisce il completamento del collegamento, già in parte realizzato, tra la A16 Napoli-Bari e la A3 Salerno-Reggio Calabria e fa parte
dell’itinerario più ampio Agropoli-Contursi-Grottaminarda-Termoli, che parte da Contursi Terme raggiungendo Lioni con la SS 691, prosegue fino a Grottaminarda fino
a collegare il basso Tirreno con l’Adriatico fino a Termoli. Il suo completamento dell’itinerario Contursi (A3)-Grottaminarda (A16) attraverso la realizzazione dei 20
km d’asse della Lioni-Grottaminarda, consentirebbe di connettere tutte le aree industriali della zona tra di loro e con le principali direttrici autostradali A16 e A3 verso
il nord e verso i porti di Napoli, Salerno, Bari e Gioia Tauro e gli scali ferroviari ed intermodali.

I presenti con un documento chiedono pertanto "agli Organi competenti di adottare ogni utile iniziativa affinché venga disposta una proroga della struttura commissariale che consentirebbe di procedere ai pagamenti dovuti in favore delle imprese esecutrici e dei tantissimi lavoratori impegnati nella realizzazione di quest’opera. È necessario riavviare immediatamente i lavori ,
accelerare l’esecuzione fino al suo completamento. al Governo l’apertura di un Tavolo istituzionale con tutti i soggetti coinvolti alla presenza del Prefetto di Avellino, Regione Campania e Mise.
Ad oggi possiamo parlare di emergenza sociale con notevoli ricadute in termini economici ed occupazionali per il nostro territorio. È necessaria una assunzione di responsabilità, concreta, al fine di evitare il prolungarsi di questo isolamento che pregiudica lo sviluppo sociale ed economico del nostro territorio e la perdita di una significativa occasione di sviluppo per le aree interne, già devastate da disoccupazione ed emigrazione.
Per quanto sopra detto , in mancanza di risposte immediate, tutti i presenti oggi, concordiamo e conveniamo di mettere perseguire ogni tipo di iniziativa, anche eclatante, o strumento utile al raggiungimento gli obiettivi che abbiamo indicato affinché si traducono in priorità per il nostro territorio, a cui il Governo Nazionale e Governo Regionale devono render conto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento