menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lauro blindata, la Prefettura: "Ingiustificata compromissione dei servizi essenziali"

Il Prefetto Spena invita il sindaco a rivedere l'ordinanza

«Tenuto conto che i sindaci non possono adottare, a pena inefficacia, ordinanze contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l'emergenza in contrasto con le misure statali che, se adottate, sono pertanto improduttive di effetti, si rappresenta che eventuali verbali redatti per inosservanza della predetta ordinanza sindacale sono inefficaci e saranno archiviati qualora trasmessi alla scrivente per l'applicazione delle sanzioni previste dall'art 4 del decreto citato». Il Prefetto Spena con questo chiarimento invita il sindaco Bossone di Lauro a rivedere l'ordinanza che vieta ai non residenti di fruire dei supermercati e degli sportelli bancomat del suo comune.

Ingiustificata decisione 

«Si ribadisce che secondo quanto ulteriormente chiarito dal Capo di Gabinetto del Ministro dell'Interno con circolare del 25 marzo, è consentito, in deroga a quanto stabilito dall'ordinanza emessa dal Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell'Interno in data 22 marzo, spostarsi per l'acquisto di generi alimentari nel caso in cui il punto vendita più vicino o accessibile alla propria abitazione sia ubicato nel territorio di altro comune. Del resto, anche la disposizione che limita l'utilizzo dei servizi bancomat ai cittadini residenti in codesto comune crea problemi di approvvigionamento monetario strumentale al soddisfacimento di bisogni elementari dei cittadini dei comuni vicinori, determinando una ingiustificata compromissione o interruzione di servizi pubblici essenziali ove si consideri che nei predetti comuni non si sono sinora registrati casi di positività al Covid-19».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento