Attualità

Laceno, ovovia e navette elettriche: il progetto dell'università di Napoli

Il progetto realizzato dal gruppo di lavoro guidato dalla prof Adelina Picone dell’Università di Napoli e presentato all’Agenzia Forestale dell’Alta Irpinia, prevede la realizzazione di una funivia con cabine a forma di uovo

Foto di Laceno.net

Il rilancio dell’altopiano del Laceno potrebbe passare attraverso un progetto elaborato dall’università degli studi di Napoli. Un'iniziativa da 10 milioni euro a valere sulla misura 16 del Psr 2014-2020 che prevede interventi di carattere geologico, zootecnico e agricolo, oltre ad un intervento di riqualificazione che riguarda l’ex Albergo 4 camini, con sala wellness e centro congressi.

Il progetto è stato realizzato dal gruppo di lavoro guidato dalla prof Adelina Picone dell’Università di Napoli e presentato all’Agenzia Forestale dell’Alta Irpinia. L'obiettivo è promuovere un turismo lento e sostenibile.

Tra le infrastrutture da realizzare spicca l'ovovia: una funivia con cabine a forma di uovo, ciascuna delle quali capace di ospitare due persone. Previste anche delle navette elettriche in circolazione durante la giornata, e una integrazione della mobilità tra Avellino e Bagnoli. Il gruppo di lavoro ha poi pensato a dei lunghi percorsi carrabili per godere della natura collegando campi agricoli alla zona del lago e alle piste da sci. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laceno, ovovia e navette elettriche: il progetto dell'università di Napoli

AvellinoToday è in caricamento