menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CSV: i ragazzi del CHIRS e il laboratorio creativo in omaggio alla Befana

La nota

Sono in pieno svolgimento le attività natalizie previste dal cartellone del CSV per il Natale 2019. In dirittura d’arrivo anche il Laboratorio di manipolazione sensoriale e pittura creativa organizzato dal CHIRS e atteso per il 2 Gennaio. Acronimo per “Clup Handicappati Irpino Ricreativo Sportivo”, il CHIRS è un’associazione onlus con alle spalle 40 anni di proficua e intensa attività al servizio degli altri. Nata inizialmente come associazione sportiva dilettantistica per persone affette da disabilità, si occupa oggi con attività diurna e pomeridiana di ragazzi con lieve disabilità psico-fisica ed è gestita dai volontari e dalle stesse famiglie, che hanno trovato nel centro un punto di riferimento fondamentale e la più accogliente risposta alle esigenze dei propri figli.

L’associazione accoglie ragazzi dai 18 ai 60 anni che, portati a termine gli studi, si trovano spesso allo sbando, in preda alla confusione e all’abbandono, patendo l’assenza quasi totale di spazi ricreativi e socio-culturali pensati appositamente per venire incontro ai propri bisogni speciali. Ma perché arrendersi all’incuria e rassegnarsi a vedere nel contesto della famiglia, amorevole, sì, ma pur sempre ristretto, l’unico orizzonte possibile, la sola possibilità d’espressione e movimento, l’esclusiva e limitante davvero fonte d’ispirazione per le proprie emozioni? Inclusione sociale, lotta al pregiudizio e abbattimento delle barriere, che ostacolano ulteriormente il fare e il volere potenziali, sono i principi che sottendono la mission dell’associazione, in cui i volontari quotidianamente si impegnano affinché i ragazzi possano esprimersi al meglio e sentirsi soddisfatti attraverso l’impegno e la creatività. Mercatini di Natale, scrittura creativa, sport e teatro, ma anche passeggiate all’aperto e appuntamenti al cinema o in pizzeria, sono tutte occasioni per regalare “normalità” e per far sì che proprio la “normalità” possibile non sia percepita come una chimera.

Giulia Acone, operatrice e responsabile del laboratorio creativo, ha pensato per il prossimo appuntamento del 2 Gennaio di stimolare l’interesse e la creatività dei suoi ragazzi, oltre che con il consueto e coloratissimo mercatino di Natale, che è sempre un’occasione per concedere loro un po’di sano protagonismo, attraverso un laboratorio di preparazione, modelling e pittura della pasta di mais, da cui ricavare un simpatico e alternativo pupazzo Befana. «I ragazzi sono eccezionali – dice -; hanno una generosità nel donare e nel donarsi senza riserve che supera notevolmente la capacità nostra di darci a loro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento