rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

La Carovana dell'Acqua arriva ad Avellino: si discute su Alto Calore e gestione pubblica

All'incontro odierno, hanno partecipato i Comitati di Avellino e Benevento, nonché Padre Alex Zanotelli

La Carovana dell’Acqua è giunta oggi pomeriggio ad Avellino, con una pubblica assemblea al Carcere Borbonico. L'iniziativa, volta a contrastare la privatizzazione dell’acqua nel Mezzogiorno, è stata fortemente voluta dal Coordinamento Campano Acqua Pubblica e dai Comitati ABC di Avellino e Benevento.

Si è discusso, in particolar modo, sul rischio di fallimento dell’Alto Calore, situazione che mette a repentaglio la gestione pubblica dell’acqua in Irpinia e nel Sannio, nonché del tentativo di escludere i distretti idrici del Sud dai fondi destinati al PNRR, per favorire le gestioni private.

Padre Zanotelli: "L'acqua è il bene più prezioso, guai a perderne il controllo"

Presente, all'incontro, anche Padre Alex Zanotelli, missionario e direttore della rivista Mosaico di Pace fondata da don Tonino Bello. Ecco le sue dichiarazioni: "Ho appreso anch'io la situazione dell'Alto Calore e ciò mi amareggia. È interessante anche fare un'indagine sul perché si è arrivati a questa situazione. Noi siamo qui per un motivo ben preciso: prendere in maniera seria il discorso sull'acqua. È il bene più prezioso che rimane da sfruttare e c'è una corsa sfrenata da parte delle finanze e delle banche per appropriarsene. Guai a voi, guai a questo popolo se perde il controllo dell'acqua pubblica".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Carovana dell'Acqua arriva ad Avellino: si discute su Alto Calore e gestione pubblica

AvellinoToday è in caricamento