menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’amministrazione Festa pronta a piantare venticinque nuove essenze di platani

La nota

Il sottoscritto Dello Iaco Antonio in qualità di promotore della petizione online “Salviamo Viale Platani di Avellino” nata il 16 maggio 2017 e consegnata al comune di Avellino il 26 settembre dello stesso anno con 1500 firme vuole comunicare alla cittadinanza alcuni aggiornamenti sulla questione di Viale Italia. La storica arteria cittadina è da anni simbolo del degrado di Avellino. I secolari platani stanno man mano scomparendo a causa del cancro colorato, malattia che porta al loro abbattimento. Dal 2017, grazie all’aiuto di tanti cittadini mi sto battendo per la rinascita del viale. Con la petizione siamo riusciti a sbloccare i fondi per la piantumazione di quarantaquattro essenze di platanor vallis clausa, platani geneticamente modificati inattaccabili dalla malattia. Nell’aprile del 2018 il comune di Avellino ha deciso di piantare quattro alberi simbolici per testarne l’efficienza che si sono dimostrati resistenti.

Sono venuto a conoscenza della volontà dell’amministrazione Festa di piantare venticinque nuove essenze di platani geneticamente modificati, nello storico viale. Vuol dire che noi cittadini abbiamo vinto tutti insieme. Ricordo però al sindaco di Avellino che oltre a questi venticinque alberi siamo in attesa da un anno della piantumazione di altri quarantaquattro platani. Il finanziamento per questi ultimi è già stato ripartito dal commissario straordinario, Giuseppe Priolo, in capitoli di spesa e mancano solo gli ultimi adempimenti burocratici per far partire i lavori. Confidando nella sensibilità della giunta comunale siamo in attesa di vedere più di sessanta nuovi alberi far rinascere viale platani. così in una nota Antonio Dello Iacovo promotore della petizione “Salviamo Viale Platani di Avellino”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento