rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Ariano Irpino

L'Istituto "P. S. Mancini" di Ariano Irpino tra le scuole premiate dal CSV

La premiazione delle scuole e degli studenti che hanno preso parte al bando «Con i diritti si cresce» promosso dal Centro Servizi

Questa mattina presso la sala conferenze della sede di Benevento del CSV Irpinia Sannio si è tenuta la cerimonia di premiazione delle scuole e degli studenti che hanno preso parte al bando «Con i diritti si cresce» promosso dal Centro Servizi nell’ambito della terza edizione del progetto in rete Il Mantello Condiviso. Parole ed azioni di solidarietà.

Presenti alla cerimonia i dirigenti scolastici ed una delegazione composta da docenti e ragazzi delle quattro scuole che hanno aderito al bando del CSV. Tre quelle della Provincia di Benevento: lIstituto Comprensivo «Fragnito» di San Giorgio la Molara; il convitto nazionale «Pietro Giannone» di Benevento con il plesso «San Filippo» e l’Istituto di Istruzione Superiore Faicchio-Catelvenere. Una quella della Provincia di Avellino, l’Istituto Comprensivo Statale «Mancini» di Ariano Irpino.

Hanno inoltre preso parte alla cerimonia il garante regionale dell'Infanzia e dell'Adolescenza Giuseppe Scialla; il sindaco di Benevento Clemente Mastella con l’assessore a Istruzione e Servizi Scolastici Maria Carmela Serluca; il consigliere del direttivo del CSV Irpinia Sannio Pasquale Orlando con il direttore Maria Cristina Aceto, ed i rappresentanti delle quattro associazioni che hanno aderito al bando: Carla Miele per «CAM Telefono Azzurro»; Lucia Di Francesco di «Auser Filo d’Argento Benevento»; Angelo Miraglia di «Tanto per Gioco»; e Agnese Marinaro di «La ricerca della felicità ODV».

Il bando «Con i diritti si cresce» era destinato agli alunni di tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado delle province di Avellino e Benevento con l’intento di «promuovere un momento di riflessione e di consapevolezza dei diritti fondamentali che presiedono all’esistenza di tutti e, in particolare con la convenzione ONU del 1989, di tutti i bambini e adolescenti quali titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali, ed economici». In risposta al bando sono giunti numerosi elaborati tra video, poesie, disegni e foto, poi valutati da una apposita commissione composta dal giornalista Antonio Mastella e per le associazioni da Carla Miele, Lucia De Francesco, Angelo Miraglia e Agnese Marinaro.

«Il Mantello Condiviso – ha spiegato nel corso dell’incontro il direttore Maria Cristina Aceto -, progetto in rete del Centro Servizi giunto quest’anno alla terza annualità, raggruppa le associazioni del territorio con le loro esperienze e specificità. Ognuna di loro porta delle proposte che poi come CSV coordiniamo e proponiamo alle scuole. Proposte che afferiscono ad una vasta scelta di argomenti che possono secondo noi rappresentare occasione di approfondimento rispetto alle loro attività didattiche. Con questo bando, in particolare, abbiamo voluto riflettere su quelli che sono i diritti dell’infanzie e dell’adolescenza. Io ringrazio le scuole e le associazioni che hanno aderito al bando e che sono oggi qui presenti, i dirigenti, i docenti ed i ragazzi, il sindaco di Benevento Mastella con l’assessore Serluca ed il dottor Scialla, garante regionale dell'Infanzia e dell'Adolescenza».

«Quello di oggi è un evento importantissimo - il commento a margine dell'incontro del garante Giuseppe Scialla -, che ha avuto l’intelligenza di mettere assieme le associazioni del territorio che si occupano di volontariato ed in particolare di bambini. Abbiamo premiato i ragazzi per i loro elaborati, ma è stato anche un momento di confronto sui temi della scuola, della famiglia e della società, in particolare su alcuni fenomeni allarmanti che coinvolgono i ragazzi non solo sul piano della socialità ma anche ed essenzialmente sul piano delle competenze digitali. I ragazzi stanno finalmente riprendendo le attività in presenza dopo due anni nei quali era stato negato loro il diritto allo sport, al gioco, alla socialità ed alla capacità di potersi relazionare con i loro pari ed i loro docenti, sperando di trovare in noi adulti chi si interessi di loro e li aiuti a realizzare desideri ed ambizioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Istituto "P. S. Mancini" di Ariano Irpino tra le scuole premiate dal CSV

AvellinoToday è in caricamento