rotate-mobile
Venerdì, 31 Marzo 2023
Attualità

Caos IrpiniAmbiente: ancora nessuna intesa tra Provincia, ATO e sindacati

Il presidente dell'ATO Rifiuti Vittorio D'Alessio non si è presentato al tavolo convocato dal presidente della Provincia, Rizieri Buonopane

Cessione di IrpiniAmbiente. Si è concluso con un "nulla di fatto" il tavolo che era stato convocato questa mattina a Palazzo Caracciolo dal presidente Rizieri Buonopane per un ulteriore confronto, dopo quello avvenuto a dicembre nella stessa sede, sul percorso di cessione e acquisizione di Irpiniambiente. 

L'ATO Rifiuti assente al tavolo in Provincia

Il presidente dell'ATO Rifiuti Vittorio D'Alessio non si è presentato alla riunione. "Mi dispiace dell'assenza dell'ATO a questo incontro programmato - afferma il presidente Rizieri Buonopane - avevo invitato anche i sindacati per informarli sull'intenzione maturata dalla Provincia ovvero, in ottemperanza alla norma regionale, quella di trasferire il ciclo integrato dei rifiuti alla stessa ATO. Ovviamente occorre effettuare una valutazione, scegliendo un tecnico non di parte, per determinare il valore degli asset".

"Il presidente dell'ATO ha inviato una nota nella quale mi chiede esattamente quello che gli avrei detto. Vista la situazione, scriverò quello che avrei voluto dire di persona spiegando il percorso che la Provincia intende portare avanti. Volontà che ho sempre fatto presente in modo chiaro con i sindacati. Non riesco a trovare una ragione al muro che il presidente D'Alessio ha creato" conclude.

Ugl Ambiente: "Chiediamo al Prefetto la convocazione di un tavolo"

"E' da tempo che chiediamo che IrpiniAmbiente passi direttamente all'ATO che, invece, ha chiesto alla Provincia di ottenere tutto il know-how. Ma noi non siamo d'accordo - afferma Nunzio Marotta Ugl Ambiente - ci stiamo organizzando per chiedere in Prefettura un tavolo in cui siano presenti entrambe le parti perchè siamo preoccupati per il futuro dei lavoratori e per le loro famiglie. Si potrebbe anche risolvere il problema con una newco da parte dell'ATO ma i tempi sarebbero più lunghi". 

Depurazione

"Ieri c'è stato un primo incontro con l'Asi e con i sindacati, a seguito del parere favorevole del Tribunale - fa sapere il presidente della Provincia di Avellino, Rizieri Buonopane - il tema emerso è che i sindacati non hanno ancora potuto visionare il piano industriale presentato, che si rifà ad un esercizio provvisorio degli impianti. Sarà oggetto di discussione della prossima riunione". Un nuovo confronto è stato programmato per il prossimo 25 gennaio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos IrpiniAmbiente: ancora nessuna intesa tra Provincia, ATO e sindacati

AvellinoToday è in caricamento