Polemica da Summonte: interruzione idrica senza preavviso dall'Alto Calore

Il sindaco vuole spiegazioni dall'Ente idrico

«Gentilissimo Presidente, le segnalo che si è verificata una gravissima interruzione idrica nel nostro territorio nelle giornate del 10 e 11 gennaio 2019, senza motivazione e senza ricevere alcuna comunicazione da parte della società Alto Calore Servizi». Il sindaco di Summonte, Pasquale Giuditta, scrive al presidente dell’Acs, Michelangelo Ciarcia.

«Questa situazione determina un disagio ormai insostenibile e, specie nella frazione Starze di Summonte (Av), nonostante i miei precedenti solleciti, la società Alto Calore Servizi. La reiterata sospensione dell’erogazione causa continue emergenze e conseguenti difficoltà, senza alcun riguardo ai diritti fondamentali delle persone con possibili conseguenze che potrebbero provocare emergenze sanitarie o di igiene pubblica. Diversi cittadini ci hanno segnalato che l’interruzione idrica ha causato la rottura di elettrodomestici, termo-camini e altre attrezzature alimentate ad acqua.

Con la presente le chiedo di intervenire tempestivamente per la risoluzione definitiva di questo problema e dare comunicazione al sottoscritto delle misure che si intraprenderanno per ovviare a questa continuazione situazione di disagio».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Incendio Pianodardine, ecco la prima relazione Arpac sulla qualità dell’aria

  • Schianto tremendo, due morti e un ferito grave

  • Irpinia senza pace: nuove fiamme sul Partenio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento