rotate-mobile
Attualità

Internalizzazione servizi esterni negli ospedali, Fesica Confsal: “Sposa in toto una delle nostre principali rivendicazioni”

La nota di Lorenzo Tramaglino e Tiziana De Lucia

“La recentissima comunicazione della Regione Campania sull’internalizzazione dei servizi esterni negli ospedali e l’input a procedere in tal senso come da norme vigenti, sposa in toto una delle nostre principali rivendicazioni”. Lo fanno sapere Lorenzo Tramaglino e Tiziana De Lucia, rispettivamente segretario provinciale e responsabile dei servizi ospedalieri della provincia di Avellino per la Fesica Confsal.

“Come si ricorderà abbiamo denunciato più volte lo stato di precarietà degli operatori socio sanitari dello STIR dell’ospedale Moscati di Avellino, sottolineando la loro grande professionalità da cui non si può prescindere, basti pensare al ruolo che hanno avuto nel periodo covid, ma ciononostante queste figure sanitarie continuano a vivere nella morse della precarietà legate a gare d’appalto mai eseguite e proroghe di mese in mese”.

“La Regione Campania dà la possibilità di internalizzare il servizio, si tratterebbe di un grande passo migliorativo per tutti gli addetti che da due anni, insieme a noi, hanno portato avanti azioni e manifestazioni per arrivare a questo punto. La Fesica Confsal era riuscita anche a far presentare una interrogazione regionale che mettesse in evidenza certe incongruità”.

“Ora abbiamo chiesto un incontro urgente al direttore generale dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino per conoscere le ragioni per le quali non si sblocca il processo che, per legge, adesso, dovrà consentire la stabilizzazione agli Oss e infermieri", concludono i sindacalisti Tramaglino e De Lucia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internalizzazione servizi esterni negli ospedali, Fesica Confsal: “Sposa in toto una delle nostre principali rivendicazioni”

AvellinoToday è in caricamento