rotate-mobile
Attualità

Inquinamento ad Avellino, Festa: "Lo smog non è dovuto al traffico veicolare"

"Abbiamo due centraline che distano in linea d'aria 750 m l'una dall'altra. Una segnala 30 sforamenti e l'altra 38. Credo che, oltre a valutare i motivi dello sforamento, occorrerebbe comprendere perché c'è questa discrasia"

La questione è seria, merita la nostra attenzione - ha dichiarato il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, relativamente alla questione inquinamento che affligge il capoluogo irpino - approvando il bilancio avremo anche i fondi per  avviare gli studi di cui abbiamo parlato. Uno è già stato pubblicato di recente da un nostro conterraneo, il ricercatore Cucciniello, che ci ha dato la conferma che il traffico veicolare non incide sui pm10 e i pm 2,5. Invito a fare una valutazione sulla presenza di due centraline che distano in linea d'aria 750 m l'una dall'altra. Ad oggi, una segnala 30 sforamenti e l'altra 38. Perché a 750 m abbiamo 30 e 38 sforamenti?Credo che, oltre a valutare i motivi dello sforamento, occorrerebbe comprendere perché c'è questa discrasia". 

Il centro vaccinale sarà spostato ancora? 

Il sindaco, a margine della presentazione del cartellone di eventi relativo all'Avellino Summer Fest 2021, si è espresso anche sulla campagna vaccinale: "Alla luce di studi scientifici e alla luce di quanto accaduto nel mese di marzo dello scorso anno quando durante il lockdown subimmo comunque sforamenti, non ci saranno provvedimenti. In vista della ripresa delle attività sportive stiamo immaginando di dislocare il centro vaccinale. Si ripartirà dal Campo Coni, ci confronteremo con l'Asl per capire i numeri di vaccini di cui si ha bisogno e poi c'è da capire se ci sarà una terza fase di vaccinazioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento ad Avellino, Festa: "Lo smog non è dovuto al traffico veicolare"

AvellinoToday è in caricamento