rotate-mobile
Attualità

Allarme smog, Prefetto Spena: "In una situazione così complessa occorre collaborare"

Le dichiarazioni del Prefetto di Avellino in merito agli alti livelli di inquinamento registrati da inizio anno nel capoluogo irpino e in provincia

Ecco le dichiarazioni rilasciate dal Prefetto di Avellino Paola Spena, a margine della cerimonia di consegna delle medaglie d'onore con cui si celebra la memoria di cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti, relative all'allarme inquinamento dell'aria che affligge il capoluogo irpino e la provincia da ormai diverso tempo: 

"La Prefettura ha un ruolo di stimolo e di richiamo di attenzione ma non ha un ruolo attivo ovvero non ha il compito di adottare degli interventi. In una situazione così complessa sarebbe meglio per tutti collaborare e lavorare per un unico obiettivo anzichè solo segnalare ciò che non è stato fatto. Insieme con l'Osservatorio di Montevergine si è immaginato un alert meteo, in caso di condizioni meteo che determinano un rischio di sforamento e questo potrebbe spingere le amministrazioni ad adottare delle ordinanze. Anche la condizione geografica penalizza il territorio. Poi c'è l'esigenza di intervenire sugli impianti di riscaldamento che sono quelli che producono un inquinamento elevato. Immagino che le associazioni porteranno delle loro iniziative. Oltre a questi interventi il territorio ha bisogno di una pianificazione strutturale e in questo caso può esserci d'aiuto il PNRR" conclude il Prefetto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme smog, Prefetto Spena: "In una situazione così complessa occorre collaborare"

AvellinoToday è in caricamento