rotate-mobile
Attualità

"Innamorati della Musica", al via la stagione autunnale: Pasolini "leitmotiv" dei dodici spettacoli in programma

Si parte il 18 settembre con l'evento "Vorrei essere scrittore di Musica...Tra Carne e Cielo", nella Sala delle Arti a Manocalzati, e si prosegue con l'omaggio a Pier Paolo Pasolini ed al compositore russo Alexander Scriabin

Replicare il successo della stagione estiva appena trascorsa. Questo è il proposito dell'Associazione Igor Stravinsky di Avellino la quale promette di far vibrare il cuore degli appassionati di musica anche nel periodo autunnale con dodici spettacoli e omaggi in memoria del compositore russo Alexander Scriabin, nato 150 anni fa e del poeta, scrittore e regista Pier Paolo Pasolini per il centenario dalla sua nascita. 

Innamorati della Musica, presentata la rassegna autunnale al Circolo della Stampa

Nadia Testa: "Ci sarà un confronto aperto tra giovani del 'Cimarosa' ed artisti nazionali"

Dopo una stagione estiva ricca di recital e concerti, organizzati anche per ricordare personaggi importanti come la Duchessa Melina Pignatelli e il giornalista sanmartinese Gianni Raviele, l'associazione Igor Stravinsky propone un programma di eventi autunnali altrettanto entusiasmante che partirà il 18 settembre con "Vorrei essere scrittore di Musica...Tra Carne e Cielo" dove protagonisti saranno Alessandro Mauriello e Angela Ignacchiti, rispettivamente violoncello e pianoforte, e Nadia Testa (voce narrante). Il 25 settembre si prosegue con l'evento "Un violino virtuoso" in cui si esibiranno una giovane promessa del violino, Joseph Arena, e Maria Assunta Munafò al pianoforte in un programma virtuosistico.

"Nella nostra rassegna, ci sono eventi di rilievo diversi tra loro. Avremo incontri dedicati al tango, alla lirica e al tema classico per violoncello e pianoforte con la partecipazione di tanti giovani locali, espressione del nostro Conservatorio, e anche di artisti di rilievo nazionale. Sarà un confronto aperto tra giovani ed esperti del settore" annuncia Nadia Testa, che ha curato la Direzione artistica degli eventi targati "Stravinsky" per il 2022.

Pasolini "lietmotiv" della stagione autunnale di "Innamorati della Musica"

Due saranno le occasioni organizzate per ricordare Pier Paolo Pasolini. La prima si terrà il 22 settembre con l'evento "Vorrei essere scrittore di Musica...Prima il silenzio, poi il suono o la parola" al quale parteciperanno il direttore d'orchestra, violinista e compositore avellinese Massimo Testa; Simone Giliberti (violino), il violista irpino Simone Basso, il violoncellista irpino Valentino Milo, Vincenzo Bruschi (contrabbasso) e Nadia Testa (voce narrante).

L'evento clou in memoria di Pasolini si terrà il 16 ottobre con l'evocazione della collaborazione e dell'incontro tra Pasolini e la Divina Callas nel film Medea, attraverso lettere, monologhi, musiche e silenzi intercorsi ambiguamente tra Pier Paolo e Maria, magistralmente interpretati da due attori nazionali quali Mariano Rigillo e Cicci Rossini, sulle note liriche del soprano Samantha Sapienza e dal pianoforte di Nadia Testa, che ha curato la regia di questo reading musicale dal titolo "Tacea cantando". 

Il 15 ottobre, il noto violoncellista Scarponi proporrà un repertorio dal titolo "E sempre un classico" (Bach, Korsakov, Sakamoto, Saint Saens, Popper, Piazzolla). Il flauto magico di Giuseppe Nese sarà protagonista, invece, il 5 novembre in un programma di Sonate e Fantasie (Bach, Devienne, Donizetti, Borne, Genin). Barock&Tango il titolo del recital che il fisarmonicista Gianluca Campi terrà il 19 novembre (Bach, Vivaldi, Rameau, Galliano, Piazzolla).
Il 27 novembre From Opera to Jazz proposto dal duo Mistral, clarinetto e pianoforte.
Innamorati della Musica saluterà il pubblico del 2022 il 10 dicembre con il Recital del 2 Tenori (Malapena e Fortunato), accompagnati al pianoforte da
Nadia Testa.

La storia dell'Associazione Igor Stravinsky

Nasce ad Avellino nel 1996 con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del patrimonio culturale ed artistico e più specificatamente musicale attraverso la realizzazione di concerti, seminari, corsi divulgativi per le scuole e corsi di perfezionamento specialistico. Oltre l’organizzazione di concerti e rassegne dedicate all’ascolto della musica antica e contemporanea, c’è anche l’ambizioso progetto di seguire e promuovere il perfezionamento di giovani strumentisti campani e la pubblicazione di lavori di giovani musicologi e ricercatori. Nel 2000 l’Associazione viene inserita nell’albo degli “Enti di rilievo regionale”, e dal 2004 è inserita nell’Albo provinciale delle associazioni culturali. Dal 2007 è inserita nell’Albo Tempo libero e Spettacolo della Regione Campania. L’Associazione è anche “Editore”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Innamorati della Musica", al via la stagione autunnale: Pasolini "leitmotiv" dei dodici spettacoli in programma

AvellinoToday è in caricamento