Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Protocollo d’intesa tra la Provincia, ANCE Avellino e gli ordini professionali: "Un'opportunità per affrontare le criticità"

La giornata di studio è stata aperta da autorevoli esponenti del mondo istituzionale, delle forze dell'ordine e della magistratura irpina

L'Ordine degli Architetti della Provincia di Avellino, in collaborazione con ANCE Avellino e altri ordini professionali, ha organizzato un incontro formativo intitolato "Indicazioni per le stazioni appaltanti e gli operatori economici sul Codice dei Contratti Pubblici". L'evento si è tenuto presso la sede ANCE Avellino, situata in via Palatucci. La giornata di studio è stata aperta da autorevoli esponenti del mondo istituzionale, delle forze dell'ordine e della magistratura irpina.

Questo incontro, ha dichiarato il presidente Erminio Petecca, ha rappresentato una parte importante del lavoro di controllo sulle procedure adottate per i bandi pubblici dalle stazioni appaltanti e di tavoli di continuo confronto con la struttura tecnica della Provincia di Avellino, gli ordini professionali e ANCE, nel rispetto del protocollo d'intesa sottoscritto con il Presidente Buonopane a luglio 2023.

"Sicuramente l'occasione di questo incontro seminariale con il SUA ci fa comprendere quanto sia importante la sinergia per non sprecare le opportunità e non soltanto i fondi che gli APM gestiscono. Inoltre, l'occasione è stata opportuna anche per fornire informazioni, per formare non solo la classe degli imprenditori, ma anche tutti i professionisti interessati agli appalti e far conoscere il punto di vista di tutte le figure coinvolte", dichiara Silvio Sarno, presidente ANCE Avellino. "Oggi abbiamo il piacere di avere tra noi la Procura della Repubblica: è venuto il Procuratore Aggiunto Dottor Francesco Raffaele a portare i saluti del Procuratore Generale, un ulteriore segnale del nostro impegno a collaborare con le istituzioni, per le istituzioni, offrendo non solo un servizio come associazione di categoria. Non conosco i dati esatti, però posso dirvi che il problema del PNRR sta a monte; sarebbe stato necessario pensare meglio le opere e quindi utilizzare meglio i fondi del PNRR. Tuttavia, per le imprese è una grande opportunità. Noi, come ANCE a livello nazionale, abbiamo due focus: il primo è sulla parte delle gare, quindi sugli appalti e su come il Codice degli Appalti deve esplicare i suoi effetti; dall'altra parte, come imprese, ci preme gestire, ad esempio, i pagamenti della pubblica amministrazione e affrontare i ritardi, come quelli legati ai pagamenti per il caro materiali, che possono arrivare fino a due anni. Questi ritardi mettono seriamente in crisi non solo le imprese di costruzione, ma anche tutta la filiera produttiva", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protocollo d’intesa tra la Provincia, ANCE Avellino e gli ordini professionali: "Un'opportunità per affrontare le criticità"
AvellinoToday è in caricamento