menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio Pianodardine: soddisfazione per la pronta assistenza di IrpiniAmbiente

Le parole di Biancardi e Boccalone

"Una collaborazione interistituzionale doverosa che ha visto la nostra partecipata fornire il proprio supporto in una situazione di difficoltà. Quando tutte le parti si mettono insieme per il raggiungimento di un obiettivo comune i risultati non possono che essere eccellenti”. Il riferimento del presidente della Provincia, Domenico Biancardi, in uno con l’amministratore unico di Irpiniambiente, Nicola Boccalone, è alla recente esperienza vissuta allo Stir di Avellino in occasione dell’incendio allo stabilimento Ics.

Il ringraziamento dei Pompieri

Il supporto logistico fornito al Comando dei Vigili del Fuoco è stato sottolineato dallo stesso comandante dei caschi rossi, l’ingegnere Luca Ponticelli, che in una nota ufficiale ha ringraziato lo Stir ed il responsabile dell’impianto, l’ingegnere Vincenzo Biondo, “per la pronta disponibilità, sia per l’approvvigionamento idrico che per il supporto logistico, offerti al mio personale impegnato nelle operazioni di spegnimento presso lo stabilimento in oggetto”.

Le parole di Boccalone

Una collaborazione, quella concretizzatasi in occasione dell’incendio di Pianodardine che, in realtà, non è affatto una novità. “Manifestare sin da subito ogni disponibilità ai Vigili del Fuoco ed alle forze impegnate in quel duro pomeriggio di lavoro era una prerogativa inevitabile per la società – aggiunge Nicola Boccalone – siamo, anzi onorati del fatto che il nostro supporto possa aver contribuito a rendere più tempestivo ed efficace l’intervento. In realtà, il contatto con il Comando dei vigili del fuoco di Avellino è praticamente quotidiano – evidenzia Boccalone – e se stavolta si è manifestato per un evento eccezionale, ogni giorno si esplica in via ordinaria per garantire la sicurezza e la mitigazione del rischio incendi allo Stir. Colgo l’occasione per ringraziare il responsabile dell’impianto, le apicalità dell’azienda e tutte le maestranze per l’impegno profuso in una situazione di rischio conclamato”.

“Irpiniambiente – conclude Biancardi – è espressione del sistema pubblico e dovevamo fare ciò che abbiamo fatto, a conferma anche della nostra missione a favore dell’ambiente e a riprova che il sistema pubblico, in tutte le sue articolazioni, quando ben coordinato e gestito è un patrimonio imprescindibile del territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento