Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Impianto di depurazione di Manocalzati, Ciarcia: "Un'opera strategica. Ora ci attende la gara d'appalto"

Sulla lotta agli sprechi dell'acqua e sugli allacci abusivi, Ciarcia dice: "Il nostro impegno è altissimo. Continuano i controlli". Emergenza siccità: "La situazione è stabile e non ci sono criticità"

Si è concluso l’iter procedurale relativo al progetto di completamento dell’impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati, un'opera strategica a servizio del comune capoluogo e dell’hinterland.

Conferenza stampa dell'Alto Calore sull'impianto di depurazione comprensoriale di Manocalzati

"E' una giornata importantissima in cui mostriamo che l'impegno ed il lavoro svolto sono stati premiati - esordisce l'amministratore unico di Alto Calore Michelangelo Ciarcia alla conferenza stampa tenuta, questa mattina, presso la sede di Corso Europa - il depuratore di Manocalzati è un'opera di rilievo e di spessore che ha avuto bisogno dei buoni ingegneri che abbiamo all'Alto Calore e dell'aiuto del prof. Simonelli, che ci ha seguito dal punto di vista tecnico".

"Siamo contenti di aver concluso questa fase legata al progetto, adesso ci attende la gara di appalto - fa sapere Michelangelo Ciarcia - l'impianto metterà sicurezza in tutti i reflui che verranno immessi nel depuratore. L'opera è già esistente ed è in fase di completamento, bisogna realizzare altre vasche che diano maggiore garanzia per quanto riguarda i reflui. I comuni immessi sono quelli già serviti".

Lotta agli sprechi e agli allacci abusivi alla rete idrica

Per quanto concerne gli sprechi della risorsa idrica e l'attività dell'Alto Calore volta a scovare coloro che manomettono i contatori ed effettuano allacci abusivi, Ciarcia afferma: "Abbiamo raggiunto risultati importanti. Il nostro impegno è altissimo, stiamo controllando alcuni comuni e mi dispiace che ci siano anche situazione incresciose perchè qualcuno insiste sottraendo acqua alla rete. Abbiamo allertato la Prefettura la quale, a sua volta, si è rivolta alla Digos che sta vedendo le situazioni che mettiamo in pratica tutti i giorni. Abbiamo mostrato tutta la documentazione a supporto e stiamo procedendo" assicura.

Emergenza siccità: "Nessuna criticità notevole"

Il caldo estremo che si sta protraendo da settimane ha determinato un'emergenza siccità che potrebbe peggiorare se le temperature continueranno a superare i 35° e le piogge tarderanno ad arrivare: "La situazione non è nè peggiorata nè migliorata. Stiamo reggendo - afferma Michelangelo Ciarcia - abbiamo affrontato un momento difficile a fine maggio e inizio giugno perchè i primi caldi hanno portato ad un aumento dell'uso dell'acqua per riempire piscine ed irrigare gli orti. Poi, la situazione si è calmata ed ora è stabile. Non abbiamo criticità notevoli. Ovviamente, l'ondata di calore prolungata preoccupa e speriamo che ci sia presto un pò di pioggia".

Affidamento Alto Calore

"Siamo impegnati anche su questo fronte. Ci troviamo nel momento culminante - dice l'amministratore unico dell'ente idrico -  questa fase che abbiamo intrapreso si concluderà necessariamente con l'affidamento ma è poco probabile che succederà entro il 30 ottobre. I fondi del PNRR non si esauriscono con quelli di ottobre, ce ne sono altri in arrivo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto di depurazione di Manocalzati, Ciarcia: "Un'opera strategica. Ora ci attende la gara d'appalto"
AvellinoToday è in caricamento