Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Il Coapi rilancia l'iniziativa "Per una Europa Giusta e della Sovranità Alimentare con gli agricoltori, i pescatori e gli artigiani"

Saranno presenti anche agricoltori irpini

Il Coapi – Coordinamento Agricoltori e Pescatori Italiani – rilancia l’iniziativa con gli eletti ed i candidati non eletti al Parlamento europeo titolato “Per una Europa Giusta e della Sovranità Alimentare con gli Agricoltori, i pescatori e gli artigiani”, che si terrà a Roma, il 28 giugno prossimo, dalle ore 11 nella Sala Conferenze Spazio Europa dell’Ufficio del Parlamento Europeo in via IV Novembre, 149.

In queste ore, dopo aver consegnato ai Partiti politici e agli eletti gli inviti ufficiali, il Coapi ha invitato i sindaci aderenti all’Associazione tra i Municipi Rurali e le altre associazioni e movimenti di lotta non aderenti al Coapi, ma che hanno preso parte alla mobilitazione dello scorso inverno contro la Pac, l’aumento dei costi di produzione e il crollo dei prezzi delle derrate alimentari e delle materie prime agricole.

“Dopo le promesse elettorali – afferma Gianni Fabbris, portavoce del Coapi – speriamo che ora si parli del merito delle questioni che attanagliano il mondo dell’agricoltura e della pesca italiano, perché vogliamo capire se si può andare verso una riforma della Politica agricola comune (Pac) e della Politica comune della pesca (Pcp) che sia all’altezza delle richieste e della mobilitazione degli agricoltori e dei pescatori delle scorse settimane e dei mesi passati, pertanto in queste ore stiamo recapitando all’indirizzo degli eletti italiani al Parlamento di Strasburgo – ma anche ai non eletti e comunque a tutte le forze politiche – gli inviti a partecipare all’evento del 28 giugno a Roma nella Sala Conferenze Spazio Europa dell’Ufficio del Parlamento Europeo.”

Stretta regolamentazione di tutti gli OGM, comprese le nuove tecniche genomiche e garantire i diritti degli agricoltori ai semi;

Porre la Terra al centro delle politiche pubbliche, garantendo l’ingresso di più giovani agricoltori e la salute del suolo;

L’Europa garantisca una forte iniziativa contro il cambiamento climatico fondandola sull’agroecologia;

Cambiare la strategia delle politiche climatiche verso la riduzione delle emissioni; no al meccanismo dei crediti di carbonio, sì ad una transizione agroecologica;

Riequilibrare la presenza degli allevamenti di bestiame in tutti i territori europei entro il 2035;

Per una Politica della Pesca che tuteli le imprese e i lavoratori della pesca; Riorientare le scelte strategiche delle Politiche Agricole e della Pesca Europee alla valorizzazione e tutela dell’Agricoltura e della Pesca Mediterranee;

Assumere e implementare la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui Diritti dei Contadini e delle altre persone che lavorano nelle zone rurali (UNDROP) in tutte le politiche pubbliche dell’UE in materia di alimentazione, pesca e agricoltura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Coapi rilancia l'iniziativa "Per una Europa Giusta e della Sovranità Alimentare con gli agricoltori, i pescatori e gli artigiani"
AvellinoToday è in caricamento