rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Guerra in Ucraina, De Luca: "Non vedo iniziative volte a raggiungere un compromesso di pace"

Sui bambini ucraini rimasti soli: "Come Regione Campania vorremmo promuovere un progetto per facilitare l'adozione". In merito al coronavirus: "Sì alla quarta dose. Alcune decisioni del Governo sono avventate. Il Green Pass sui mezzi di trasporto va mantenuto"

Questa mattina, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti la guerra in ucraina e l'accoglienza dei rifugiati a margine della presentazione della nave "Leonardo Da Vinci" costruita per l'installazione dei sistemi sottomarini Prysmian, presso la banchina del porto di Pozzuoli.

Accoglienza profughi ucraini

"Abbiamo milioni di profughi tra cui tanti bambini e donne. Pertanto è nostro dovere, umano e civile, aprire le braccia e dare accoglienza ai profughi. La Campania è ed è stata disposta ad accogliere soprattutto i bambini. Siccome sono tanti i bambini rimasti da soli e ci sono famiglie che vorrebbero adottare, come Regione Campania vorremmo promuovere un progetto per facilitare l'adozione."

"Nessuno avanza una proposta per un compromesso"

"Un altro problema riguarda il futuro. Il conflitto ha assunto caratteri drammatici, sta diventando un bagno di sangue. Mi colpisce che nessuno si ponga la domanda 'Qual è l'obiettivo?'. Se l'obiettivo è avere un Vietnam nel pieno dell'Europa, avremo venti anni di guerriglie. Se si aspetta che uno dei due contendenti crolli o sia sconfitto, avremo decenni di tensioni. C'è un solo obiettivo da perseguire: trovare un compromesso politico fra le parti in combattimento e, da questo punto di vista, a me sembra che l'Europa stia facendo poco, anche l'Italia. Probabilmente non abbiamo grandi carte da giocare, il lavoro andava fatto sei mesi fa. Oggi è chiaro che il punto del compromesso sarà determinato dalle armi. In ogni caso, oggi la priorità è stabilire l'obiettivo a cui puntiamo perchè vedo solo descrizioni di tragedie e nessuno che avanzi una proposta per un compromesso. Sono preoccupato per l'Italia perchè è il paese che avrà più danni da questa vicenda bellica. Da oggi, meno descrizione degli orrori e più iniziativa volta a raggiungere un compromesso di pace".

Covid: "Sì alla quarta dose. Alcune decisioni del Governo sono avventate"

"E' probabile l'introduzione di una quarta dose anche per le persone non fragili. Veniamo da due anni di calvario, siamo stremati e abbiamo voglia di riprendere la vita normale ma se vogliamo riprenderla per sempre dobbiamo essere prudenti per evitare che si riaccenda il contagio e si ricominci a chiudere. La quarta dose va introdotta, soprattutto per chi ha fatto la terza già quattro mesi fa. L'uso della mascherina deve essere generalizzato per chi si è vaccinato e per chi non lo è. Qualche decisione del Governo mi sembra avventata. Il Green Pass sui mezzi di trasporto va mantenuto, altrimenti tra un mese chiuderemo nuovamente il Paese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, De Luca: "Non vedo iniziative volte a raggiungere un compromesso di pace"

AvellinoToday è in caricamento