rotate-mobile
Attualità

Guerra in Ucraina, a Calabritto si discute di accoglienza

L'obiettivo è quello di rendere il soggiorno delle nostre sorelle e fratelli ucraini il più accomodante possibile

Questa mattina presso il Comune di Calabritto in presenza del Sindaco, di Don Alfonso Cardellicchio, della P.a. Aurora, della Pro Loco Aquae Electae, una delegazione di SiAMO l'Alternativa composta dai consiglieri del gruppo di minoranza Giuseppe D'alessio e Antonio Melillo e dai consiglieri del gruppo di maggioranza Giulio Del Guercio e Giacomo Di Popolo si è discusso riguardo alle azioni da intraprendere per favorire l'accoglienza dei rifugiati provenienti dall'Ucraina. L'obiettivo è quello di rendere il soggiorno delle nostre sorelle e fratelli ucraini il più accomodante possibile. Vorremmo creare per loro un'atmosfera di vita quotidiana il più "normale" possibile. Per questo motivo chiediamo alla cittadinanza di farsi avanti nel mettere a disposizione i loro appartamenti disabitati. Sarà data preferenza a quelli già ammobiliati. Non sappiamo quanto durerà questo conflitto (speriamo cessi all'istante) e per questo ci impegneremo affinché l'esperienza di fuga dalla guerra dei nostri ospiti sia il meno traumatica possibile. Seguiranno aggiornamenti riguardo alle modalità di raccolta fondi e alle eventuali indennità da corrispondere a chi metterà a disposizione la propria abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, a Calabritto si discute di accoglienza

AvellinoToday è in caricamento