rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Esposito: "La mia condizione di diversamente abile mi ha fatto incontrare esperienze e storie che mai dimenticherò"

La nota del coordinatore regionale del Movimento Italiano Disabili: "Da sempre spirito condottiero, voce attiva e guida anche nelle situazioni di difficoltà. La vita mi ha ricompensato con la possibilità di guidare un movimento di spessore quale il Mid"

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del coordinatore del Mid Campania Giovanni Esposito.

Qualche tempo fa, ho ricevuto una graditissima telefonata da una persona che si è rivelata molto importante nel mio percorso di crescita e di sostegno alle battaglie intraprese per difendere chi, come me, soffre a causa della disabilità. Queste le sue parole: "Hai servito chiunque stesse nelle tue stesse condizioni, non ti sei piegato mai davanti a nulla e nessuno. Anche dinanzi alle mie porte, alla mia persona o ad altre istituzioni, non hai mai chiesto per te, bensì sempre per gli altri. Continua ad andare per la tua strada, è un piacere restare in contatto con te".
Ripartendo da queste parole, vorrei  affermare che la mia condizione di vita da diversamente abile mi ha portato a incontrare storie e testimonianze che mai dimenticherò e che faranno parte del mio bagaglio di esperienza e crescita culturale e sociale. Il mio spirito e la mia volontà prescindono da ogni qualsivoglia incarico ottenuto e raggiunto: spirito intrapreso nel ruolo di condottiero, voce attiva e voce guida, nonostante le situazioni di difficoltà e, sotto certi aspetti, di sofferenza e totale abbandono, soprattutto esponendo a viso aperto fatti concreti e reali rispetto a ben evidenti impedimenti e criticità divenuti, man mano, limiti per chi, come me, ha una diversa abilità. Mai sono tornato indietro sui miei passi, né tantomeno ho interrotto percorsi intrapresi e/o compiuti contro ogni ingiuria gratuita e o forma di violenza ricevuta. Ho sempre agito nel rispetto anche della legge e della giustizia, denunciando criticità, illeciti e disservizi. 
Infine, dopo una lunga serie di azioni e iniziative concrete intraprese, la vita mi ha voluto ricompensare, presentando dinanzi al sentiero della mia vita la possibilità di guidare un movimento di rilievo e di spessore nazionale quale è il Mid, movimento operante nella più ampia promozione della politica sociale per la tutela e il riconoscimento dei bisogni quotidiani delle persone con disabilità, con il supporto di validi coordinatori e collaboratori che, oggi, mi affiancano e con i quali condividiamo gli stessi obiettivi.
Ci tengo, pertanto, a ringraziare quanti finora hanno creduto nel mio e nel nostro progetto, in particolar modo il presidente nazionale e il consiglio nazionale del Mid. Una particolare menzione, inoltre, a tutte le associazioni che hanno aderito al mio progetto, tra cui la famiglia del Centro Aprea, frequentato da ragazzi che sono un valore aggiunto nel mio cuore che batte per loro.
Un ringraziamento, infine, a quanti continueranno a seguire le nostre iniziative, sempre al fianco dei più deboli, nonché alla mia famiglia, grazie alla quale, ancora oggi, con i suoi immensi sacrifici, ha reso possibile il mio sogno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposito: "La mia condizione di diversamente abile mi ha fatto incontrare esperienze e storie che mai dimenticherò"

AvellinoToday è in caricamento