Attualità

Giornata Nazionale delle Pro loco, l'Irpinia si mette in vetrina

Silvestri: "La giornata nazionale delle Pro Loco mette in risalto altresì il valore del volontariato ed interroga tutte le Istituzioni a partire dal Governo, alla Regione, alla Provincia ed ai Comuni a prestare la giusta considerazione per le Pro Loco"

Si svolgerà, oggi, domenica 11 luglio 2021 la Giornata Nazionale delle Pro Loco organizzata dall’Unpli Nazionale cui ha partecipato l’Unpli Campania, presidente Tony Lucido ed i comitati provinciali di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno.

“Domenica le Pro Loco mettono in vetrina l'Italia, afferma Tony Lucido, e siamo orgogliosi per il gran numero di Pro Loco aderenti in Campania, ormai oltre 100, come Irpino felicissimo di registrare che molte sono le Pro Loco della nostra provincia, frutto di continuo dialogo e impegno del Comitato Provinciale Avellino. Le Pro Loco muovono insieme alla cultura tradizioni ed enogastronomia, identità, milioni di persone!". 

Infatti è buona la risposta delle Pro Loco irpine che hanno aderito all’iniziativa cui va il ringraziamento del Comitato Provinciale di Avellino. Oltre al comitato provinciale apprezzato è stato l’impegno della responsabile Unpli Giulia Salomone. Ogni Pro Loco organizza una iniziativa, chi si occupa di itinerari religiosi, archeologici, chi dell’acqua, mostre fotografiche, degli alberi, chi apre le porte delle pro loco per il tesseramento soci ed altro ancora.

"Noi come Pro Loco ci siamo - dice Giuseppe Silvestri -  Domenica è l’occasione della ripartenza ma nel pieno rispetto delle misure anticovid e della cautela ritenuta ancora necessaria per il rischio della presenza delle varianti covid. Lo scopo della manifestazione è quella di rappresentare il mondo del volontariato che ama e valorizza il territorio e di unire nella diversità il territorio irpino, campano e nazionale. Pro Loco piccole e grandi dal Nord al Sud d’Italia legate dall’obiettivo di esprimere il meglio e la peculiarità del proprio territorio. Una idea nata alcuni anni fa dall’intuizione dell’Unpli Avellino ed accolta dall’Unpli Campania e dall’Unpli Nazionale che sta crescendo di anno in anno.

In Irpinia, come altrove, a seguito della pandemia si è avvertita notevolmente anche la mancanza delle manifestazioni organizzate dalle Pro Loco ed ancor di più tale mancanza si è sentita nei piccoli paesi che sono stati privati dalle iniziative che li tenevano animati.

 Le manifestazioni hanno sempre ravvivato i piccoli borghi nella conservazione delle tradizioni, per l’enogastronomia, nella salvaguardia della natura, dell’ambiente, portano gente, fanno conoscere il meglio delle comunità, scoprire luoghi che sono vicini e prima sconosciuti, fanno girare l’economia.

La giornata nazionale delle Pro Loco mette in risalto altresì il valore del volontariato ed interroga tutte le Istituzioni a partire dal Governo, alla Regione, alla Provincia ed ai Comuni a prestare la giusta considerazione per le Pro Loco e non solo per le Pro Loco. 

Il volontariato è una grande risorsa per le Comunità. 

Senza questo mondo anche l’Irpinia perderebbe una grande forza che tiene vive le Comunità e promuove culturalmente il territorio".

                   

                                            

                                              

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Nazionale delle Pro loco, l'Irpinia si mette in vetrina

AvellinoToday è in caricamento