rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

Giornata internazionale dell'epilessia: anche Avellino e l'Irpinia s'illuminano di viola

La città di Avellino ha aderito all'iniziativa internazionale scegliendo di colorare di viola la Fontana di Bellerofonte e la Torre dell’Orologio

Si celebra oggi in tutto il mondo la Giornata internazionale dell'Epilessia, istituita al fine di promuove la consapevolezza verso una malattia neurologica cronica molto diffusa e favorire iniziative di inclusione sociale e di solidarietà nei confronti delle persone affette da questo disturbo che sono circa 50 milioni al mondo in più di 130 paesi, di cui 6 milioni in Europa e 500 mila in Italia, con un un’incidenza in aumento nell’età infantile e senile e un impatto notevole su ogni aspetto della vita quotidiana, da quello strettamente sanitario a quello sociale, scolastico e lavorativo.

"Io vedo le stelle": lo slogan della campagna 2022

Nonostante la diffusione dell'epilessia, questa rimane per molti una malattia sconosciuta. A diffondere una corretta informazione e ad impegnarsi per scardinare lo stigma ancora associato alla malattia ci pensa, da 50 anni, la LICE (Lega Italiana Contro l’Epilessia) che quest'anno ha scelto come slogan della Giornata “Io vedo le stelle” e come testimonial Umberto Guidoni, un astronauta che ha partecipato a due missioni della NASA a bordo dello Space Shuttle e che nel 2001 è stato il primo astronauta europeo a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Associazione Famiglie LGS Italia

A sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che, ancora oggi, l’epilessia rappresenti una malattia sociale, ci sarà, anche quest’anno, l’Associazione Famiglie LGS Italia, una realtà costituita da famiglie i cui figli sono affetti da una rara e grave forma di encefalopatia epilettica farmaco resistente (Sindrome di Lennox Gastaut) che opera da anni sul territorio nazionale proprio per sensibilizzare sulla malattia, sostenere la ricerca e promuovere ogni azione che possa migliorare la vita di questi ragazzi e dei loro cari. L’associazione è, infatti, da sempre impegnata per sostenere i nuclei familiari che vivono il dramma di questa patologia rara e ad accompagnare i genitori affinché col tempo riconoscano il proprio ruolo e comprendano l’importanza di continuare a relazionarsi con i propri figli in quanto tali e non solo perché deputati alla cura della loro malattia. “Ogni anno, la Giornata Mondiale dell’Epilessia ci offre la possibilità di riflettere sull’impatto sociale degli stereotipi che si legano a questa malattia e sul concetto di unicità”. Sono le parole di Felicina Galasso, vicepresidente dell’associazione Famiglie LGS Italia, che prosegue “la normalità altro non è che il riconoscimento dell’unicità di ciascuno. Solo quando impareremo a riconoscere e valorizzare l’unicità potremmo liberarci dei pregiudizi e parlare di giustizia sociale, perché sarà allora che avremmo garantito a tutti le stesse opportunità di inclusione e partecipazione”.

Monumenti illuminati di viola

Anche quest’anno, in occasione della Giornata Internazionale per l’Epilessia, si rinnova la tradizionale illuminazione dei monumenti italiani alle ore 20.00. In Campania, è l’associazione di volontariato “E. C. O.- Epilessie Campania OdV” a sostenere l'iniziativa alla quale la città di Avellino ha aderito scegliendo di colorare di viola la Fontana di Bellerofonte e la Torre dell’Orologio. Anche molti comuni irpini partecipano alla Giornata internazionale. A San Martino Valle Caudina, ad esempio, sarà illuminata la fontana con l’Obelisco. A Roccabascerana, già da ieri il Palazzo di Città è stato ravvivato dall'illuminazione viola. A questi comuni irpini si aggiungono Cervinara con Il Monumento ai Caduti e Rotondi dove si tingerà di viola il Santuario della Madonna Santissima della Stella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata internazionale dell'epilessia: anche Avellino e l'Irpinia s'illuminano di viola

AvellinoToday è in caricamento