rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità

GdF Avellino: i finanzieri del soccorso alpino incontrano il Procuratore della Repubblica, i vigili del fuoco e l’Asl

In tale occasione sono stati illustrati i compiti e le peculiarità del comparto specialistico del Corpo, che dispone di personale altamente qualificato e di unità cinofile per la ricerca in valanga, in superficie e in macerie

Nei giorni scorsi, il Comandante Provinciale, Colonnello Minale, unitamente ad un’aliquota di finanzieri della neoistituita Stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Sant’Angelo dei Lombardi si è recato in visita istituzionale dal Procuratore della Repubblica di Avellino - Dr. Airoma, dal Vice Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco - Ing. Di Meo e dal Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale - Dr. Ferrante.

In tale occasione sono stati illustrati i compiti e le peculiarità del comparto specialistico del Corpo, che dispone di personale altamente qualificato e di unità cinofile per la ricerca in valanga, in superficie e in macerie. Trattasi di tecnici di soccorso alpino S.A.G.F., ossia militari specializzati destinati alla ricerca, recupero e soccorso di dispersi, infortunati e deceduti, abilitati al primo soccorso al supporto delle funzioni vitali anche con il defibrillatore, all’impiego dei dispositivi medici in dotazione per la stabilizzazione del traumatizzato secondo le linee guida vigenti ed integrato con il sistema di urgenza/emergenza territoriale, nonché a operare in operazioni search and rescue secondo le direttive vigenti e operando secondo lo standard internazionale U.S.A.R. (Urban Search And Rescue) e, infine, ad essere calati/recuperati dall’elicottero mediante il verricello autonomamente anche con altro militare specializzato T.S.A. (tecnici di soccorso alpino).

Il particolare segmento operativo impone un coordinamento trasversale e unitario degli interventi, con la necessità di garantire il costante raccordo tra la Stazione SAGF e le locali Autorità Giudiziarie e di Governo, nonché con gli altri enti e organismi di
soccorso alpino. Da qui la necessità di lavorare in stretta collaborazione e sinergia, creando una squadra coesa tra i diversi attori coinvolti nelle attività di soccorso, tra cui i Vigili del Fuoco e il 118, sempre in prima linea – unitamente alle altre Forze di Polizia - nell'assistenza e nel soccorso in situazioni di emergenza.

E’ stato, infine, sottolineato che i finanzieri del SAGF, in relazione alle qualifiche e attribuzioni di ufficiali e agenti di polizia giudiziaria e tributaria, che si aggiungono a quella di agente di pubblica sicurezza, costituiscono un punto di riferimento dell’Autorità Giudiziaria per i profili di rilevanza penale connessi alla scomparsa o al decesso di una persona in ambiente montano o comunque impervio, nonché delle Autorità Prefettizie, per il contributo alle attività di pubblico soccorso, in collaborazione con le altre Amministrazioni con cui opera in stretta sinergia. Le aree di operatività geografica della Stazione del Soccorso Alpino di Sant’Angelo dei Lombardi ricomprendono tutto il territorio della Regione Campania. L’evento è servito a consolidare i già ottimi rapporti di collaborazione tra il Corpo e tutti gli attori istituzionali chiamati a concorrere per l’ordine e la sicurezza pubblica e per la salvaguardia di vite umane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GdF Avellino: i finanzieri del soccorso alpino incontrano il Procuratore della Repubblica, i vigili del fuoco e l’Asl

AvellinoToday è in caricamento