Attualità

Flumeri ha festeggiato la Festa della Repubblica con la Polizia di Stato

Presenti le Forze Armate e rappresentanze istituzionali dei comuni di Sturno, Trevico, Scampitella e la Croce Rossa Italiana

Convegno a Flumeri per festeggiare il 72° anniversario della nascita della Repubblica Italiana. L'evento organizzato dalle Associazioni Bagliori di Luce, Protezione Civile RGPT e Protezione Civile Flumerese, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Flumeri, ha visto per la prima volta anche la partecipazione di rappresentanti istituzionali, dei Comuni di Sturno, Trevico e  Scampitella.

Alle ore dieci, preceduta dalla banda musicale e alla presenza di rappresentanze della Polizia di Stato, delle forze armate Carabinieri, della Croce Rossa Italiana, delle autorità civili, culturali e religiose, si è formato un corteo che partito dalla Sala Convegni, ha raggiunto via Olivieri dove è stata posta una corona di alloro, al monumento dei Caduti di tutte le guerre e con l'esecuzione del silenzio e inno Nazionale da parte della  banda musicale. Un momento di commozione generale, tra il pubblico presente, ai lati del monumento e sulla ringhiera del belvedere di piazza San Rocco.

Il convegno, svoltosi susseguentemente presso la Sala Convegni, ha visto molti partecipanti : Marianna Domenica Lomazzo ( Consigliera Regionale di Parità ), Angelo A, Lanza ( Sindaco di Flumeri  ), Carmine Famiglietti ( Presidente Comunità Montana dell'Ufita ), Nicolino Rossi ( Sindaco di Trevico ), Angelia Grella ( Assessore al Comune di Sturno ), Pina Lavagna ( Assessore P.O. al Comune di Scampitella ), Don Michele Contaldo ( vice-Parroco di Flumeri  )e Pasquale del Vecchio ( Dirigente Scolastico ), Anna Maria Di Paola ( Giornalista moderatrice del dibattito).

In rappresentanza della Polizia di Stato e delle Forze Armate erano presenti con i loro collaboratori: Michele De Lillo ( Sostituto Commissario della Polizia di Stato di Ariano Irpino) e Domenico Palumbo ( Vice-Comandante della Stazione Carabinieri di Flumeri ).

.

Molti sono stati gli interventi, in sintesi: Angelo Lanza “ una manifestazione quella di oggi 2 giugno, a mio avviso molto bene riuscita. Molti gli ospiti, una giornata calda e quindi è stato bello festeggiare questa giornata insieme a tutti gli ospiti e la popolazione di Flumeri . Quindi, una giornata importante quale è la Festa della Repubblica. Il 72° anniversario della nascita della Repubblica Italiana,a cui ha fatto seguito il 70° anniversario del voto alle donne, come ha sottolineato la Consigliera Regionale Mimma Lomazzo. Di tutto questo, come Sindaco siamo orgogliosi della nostra piccola comunità, che nel passato ha pagato con i suoi caduti la conquista della libertà, in cui oggi viviamo. Siamo anche orgogliosi delle Associazioni non profit che ci aiutano ad organizzare queste  manifestazioni, che aiutano a mantenere nella popolazione di Flumeri , il senso della Patria “.

Carmine Famiglietti: “ questa festa di oggi 2 giugno è stata una cosa molto bella. Ho visto una organizzazione perfetta, i colori dominanti quelli della Bandiera Italiana, che hanno addobbato l'esterno e interno della sala. Vedere, la sala addobata in quel modo e con tutto quel tricolore, veramente ci si emoziana a vederlo, perchè da parte nostra siamo innamorati del tricolore, anche, quando gioca la nazionale. Queste mnifestazioni, sono importanti per ricordare alla gente del nostro territorio, che la Costituzione e la Festa della Repubblica, restano una occasione per continuare ad amministrare serenamente questa Nazione. Perché, come ho già detto varie volte, quello che altri hanno conquistato con tanti sacrifici e con la morte, dobbiamo onorare e conservare per i nostri figli.

Antonietta Raduazzo   ringrazio tutti i presenti e coloro che, con il loro aiuto hanno permesso di onorare la festa della Repubblica. Perché, il 2 giugno è patrimonio di tutti gli italiani. Un augurio particolare ,va alle Forze Armate e di Polizia presenti, perchè oggi è anche la loro festa. Un ringraziamento va alle Istituzioni locali, culturali e religiose. Ai Sindaci dei Comuni di Sturno, Trevico e Scampitella, che per la prima volta hanno voluto condividere, questa festa della Repubblica con il paese di  Flumeri e spero che questa sinergia continui anche per i prossimi anni, con la partecipazione di altri paesi del circondario, che pure avevamo invitato. Perchè, come ha sottolineato il Sindaco di Trevico, queste manifestazioni bisogna farle e farle insieme .

Pasquale Del Vecchio: Io penso, che in queste piccole realtà rispetto alle grandi città, ho potuto constatare che all'interno di queste piccole comunità c'è ancora rispetto per i valori. E, oltre a quello che sono il rispetto dei valori, abbiamo qui ancora persone anziane ,che ci ricordano le guerre vissute. Però, ci sono anche reltà educative , che sono la scuola, ed'è importante l'aspetto culturale.La scuola cerca di dare una mano nel corso educativo dei ragazzi, per  dimostrare e farli crescere nell'ambito della legalità, della cittadinanza e della Costituzione Italiana, come in effetti abbiamo ricordato oggi. Si tenga conto a mio parere, che nei piccoli paesi c'è ancora il rapporto umano, quello che non può esserci nelle grandi città e aree metropolitane.Noi abbiamo ancora il dovere, nonché il diritto di conservare i valori che, ci hanno tramandato i nostri nonni e capire che la libertà è il bene più prezioso , che possa esistere. Queste manifestazioni ci aiutano a ricordare quello che è stato il passato, cioè il sacrificio dei nostri nonni e di tutti i giovani ,che sono caduti e

morti per la liberta e la pace.

In sala erano altresì presenti, la Croce Rossa Italiana ( Comitato locale di Ariano Irpino ), Angela Masucci (Assessore P.S. Comune di Fumeria), Angela Ciasullo e Antonio Salza ( Consiglieri di minoranza Comune di  Flumeri) e Marisa Di Cecilia ( Segretaria PD Circolo di Flumeri ).

Il convegno è terminato con un buffet offerto dalle associazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flumeri ha festeggiato la Festa della Repubblica con la Polizia di Stato

AvellinoToday è in caricamento