Flash mob in Piazza Libertà, la solidarietà di Esposito (Mid): "Lo Stato sia più vicino agli infermieri"

La nota del coordinatore: "Il mondo dell’infermiere è vicino anche a quello dei diversamente abili e delle fasce deboli"

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del coordinatore regionale del Mid, Giovanni Esposito, in merito al flash mob degli infermieri svoltosi questa mattina in Piazza Libertà.

Esposito: "Il mondo dell’infermiere è un mondo vicino anche al mondo dei diversamente abili e delle fasce deboli"

Il Coordinatore Campania del Mid  Movimento Italiano Disabili Giovanni Esposito esprime con questo comunicato la sua vicinanza e condivisione a tutti gli infermieri e infermiere  che questa mattina hanno fatto sentire la loro voce pacificamente in piazza libertà ad Avellino e nel resto delle piazze della Campania e d’Italia per chiedere più tutela dei loro diritti come lavoratori al servizio dei cittadini  per un  domani migliore.

 Mi preme ricordare e affermare che il lavoro di infermiere è uno dei lavori più nobili, più sacrificanti e più soddisfacenti che esista e proprio in tema di sacrificio durante l’emergenza Corona Virus dalle immagini dei Tg abbiamo potuto vedere i volti stanchi e stremati  di chi per salvare vittime dell’epidemia è stato soggetto a effettuare turni massacranti nelle corsie degli ospedali e dei pronto soccorso spesso trovandosi lontano per giorni dalle proprie famiglie, a loro la mia vicinanza e solidarietà ma anche ammirazione per quanto hanno fatto e proprio per questo ritengo che lo stato e le istituzioni devono essere più garantisti nei loro confronti e dei loro diritti garantendogli un salario più adeguato alla qualità della vita dei tempi di oggi. .

Il mondo dell’infermiere è un mondo vicino anche al mondo dei diversamente abili e delle fasce deboli che si rivolgono e necessitano di cure e assistenza negli ospedali ma anche nell’utilizzo in caso di estrema necessità del servizio 118 operativo su tutto il territorio regionale e nazionale h24 , per tale motivo con fermezza chiedo che vengano riconosciuti i loro diritti, soprattutto da un sistema sanitario nazionale che va rivisto e aggiornato sotto ogni punto di vista.

Il Coordinatore Campania Mid Giovanni Esposito dichiara:  Lo Stato sia più vicino agli infermieri che si prendono cura della salute dei cittadini , oggi con grandi sacrifici e rischi anche a causa della pandemia in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Campania arriva Burian: ondata di gelo e temperature polari

  • Spostamenti per andare dai congiunti e ospiti a casa: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il pizzaiolo Maglione aderisce alla manifestazione pacifica #Ioapro: "Lavorare è un diritto"

  • Tragedia ad Avellino, donna muore dopo una caduta accidentale in casa

  • Nuovo Dpcm: sei regioni in zona gialla, due rossa e il resto in arancione

  • Covid, nuovo studio rivela: "In Campania individuata la variante spagnola"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento